Affittare Casa

Le Case in Affitto Con Riscatto Senza Anticipo

case-affitto-con-riscatto-copertina
1.73Kviews

Molti dei nostri lettori hanno sentito parlare di case date in affitto con riscatto senza anticipo, e ci scrivono chiedendo più informazioni. Quindi, abbiamo pensato di preparare questo articolo, per spiegare di cosa si tratta. Parlare in case in affitto con riscatto senza anticipo non è corretto, ma lo fanno in tanti.

Il contratto di affitto con riscatto è un nuovo tipo di contratto di locazione, a metà strada tra il classico contratto di affitto, ed il compromesso sulla compravendita di un immobile. Si tratta di una formulata nata qualche anno fa, con il decreto Sblocca Italia, in particolare nell’articolo 17 del decreto legge 12 settembre 2014 n. 133 che trovi qui, per fare fronte alla crisi del mercato immobiliare. A partire dal 2012 le richieste di mutuo hanno subito un calo preoccupante. Questo significa che tante persone non riescono a comprare casa. La formula di “casa in affitto con riscatto” senza anticipo è stata pensata per permettere di acquistare casa anche a chi non riesce ad avere un mutuo. Ma vediamo come funziona.

Comprare Casa Senza Anticipo con l’Affitto con Riscatto

Il contratto di affitto con riscatto è un contratto di locazione un po’ speciale. Ha un canone di locazione superiore sia al canone di mercato, che al canone concordato. In genere, chi sceglie questa formula paga in media il 50% del normale costo dell’affitto di un appartamento. Ad esempio, se sul mercato degli affitti a Roma un bilocale è disponibile per 1.000 Euro, con la formula dell’affitto con riscatto si andrebbe a pagare un canone mensile di 1.500 Euro circa.

Questa somma è divisa in due parti:

il normale canone di locazione richiesto dal proprietario (ad esempio 1.000 Euro)

una maggiorazione di circa il 50% (ad esempio 500 Euro)

La maggiorazione del canone è pagata a titolo di anticipo sull’acquisto dell’appartamento. In questo modo, anche chi ha un gruzzoletto da parte, ma proprio non riesce ad ottenere un mutuo, può permettersi di acquistare casa pagandola poco a poco.

Al termine del contratto di locazione, il conduttore ed il locatore concluderanno il contratto di compravendita. I vantaggi sono ovvi per entrambe le parti:

• il locatore riesce a vendere casa, mentre allo stesso tempo continua a percepire i canoni di locazione

• il conduttore riesce ad acquistare casa, anche se le garanzie che fornisce non sono sufficienti alla concessione di un mutuo. In questo modo, evita di “buttare” i soldi pagando un canone di locazione, anziché un mutuo.

E’ Sicuro Comprare Casa Con Affitto Con Riscatto?

Tante persone non si fidano dei contratti di affitto con riscatto. Molti studi di consulenza immobiliare, ma anche tanti consulenti immobiliari indipendenti, sconsigliano questa formula.

Secondo loro, il contratto di affitto con riscatto è un tipo di contratto molto nuovo, che non fornisce sufficienti tutele. Lascia perdere chi dice queste cose: molto spesso si tratta di persone che non conoscono bene il proprio mestiere.

Il contratto di affitto con riscatto è molto più sicuro dei contratti di locazione:

• quando concludi un comune contratto di locazione, di solito il contratto è firmato davanti al proprietario ed all’agente immobiliare. Il contratto di affitto con riscatto va stipulato obbligatoriamente davanti al notaio, ed immediatamente trascritto nel registro immobiliare

• prima della stipula del contratto di affitto con riscatto, il notaio effettua una visura catastale dell’immobile, per verificare che l’immobile non sia gravato da ipoteche, non sia oggetto di procedimenti o altro. Queste indagini di solito non sono mai effettuate prima della conclusione di un normale contratto di affitto

• la possibilità di acquistare l’immobile è concordata dal locatore e dal conduttore ancora prima di concludere il contratto, ed è trascritta nel contratto stesso. Quindi il proprietario è pienamente tutelato

Il contratto di affitto con riscatto inoltre fornisce delle tutele molto importanti per il proprietario dell’immobile. Non si tratta solo della certezza di riuscire a vendere casa allo scadere della locazione:

• il caso di morosità, il proprietario potrà avviare una procedura per il rilascio dell’immobile, anziché la procedura di sfratto. Quindi riuscirà a rientrare in possesso del suo immobile in tempi più brevi, e con costi minori

• se al termine del contratto il conduttore decide di non acquistare casa, il locatore potrà trattenere tutte le quote versate a titolo di anticipo sull’immobile

case-affitto-con-riscatto-2

Se è vero che tante persone ancora non si fidano pienamente di questo tipo di contratto, è vero anche che nelle grandi città trovare case con affitto con riscatto senza anticipo pian piano sta diventando più facile. Parliamo ad esempio di Roma e di Milano, ma anche di altre grandi città italiane.

Hai comprato una casa e vuoi affittarla? Visita il nostro sito

Comprare Casa in Affitto Con Riscatto Senza Anticipo: Vantaggi e Svantaggi

Ovviamente, prima di impegnarsi in un contratto di locazione con riscatto conviene fare un calcolo accurato dei benefici e dei rischi di questa scelta. Questo perché un contratto di affitto con riscatto può durare anche 10 anni, e comportare un onere notevole.

Per il futuro acquirente i vantaggi sono ovvi:

non si sente il peso di dover versare l’anticipo sull’acquisto dell’immobile, poiché si è provveduto a scontare l’anticipo con calma, durante il contratto di locazione

• si ha la certezza di comprare casa, ad un prezzo che non subirà variazioni

Per il proprietario:

si avrà fin da subito un reddito dal patrimonio immobiliare, e la certezza della vendita

• poiché la formula di affitto con riscatto “congela” il prezzo dell’immobile, si riuscirà a vendere la casa al prezzo deciso, senza bisogno di dover abbassare il prezzo in futuro, come quasi sempre succede

La formula di acquisto con riscatto però comporta anche dei rischi. Vediamo quali sono e come evitarli:

• il conduttore deve sempre verificare che l’immobile sia privo da ipoteche, pignoramenti, e che non sia oggetto di procedimenti di alcun tipo. Per evitare questo rischio però basta rivolgersi ad un bravo notaio, che effettuerà tutti i controlli necessari

• il conduttore deve pagare un canone di affitto molto più alto dei prezzi di mercato, e con grande puntualità

• se alla fine del periodo di locazione, per qualsiasi motivo, non si riesce ad acquistare l’immobile, tutte le quote dei canoni di locazione versate a titolo di anticipo andranno perse. Per questo motivo, è bene impegnarsi in questo tipo di contratto se già si ha una somma sufficiente a versare l’anticipo per l’acquisto di un appartamento, ma nonostante ciò le banche si rifiutano di concedere il mutuo

• il locatore deve in ogni caso verificare la solvibilità del conduttore, poiché questo tipo di contratto non è mai totalmente privo del rischio di morosità

Malgrado questi rischi, la domanda di case in affitto con riscatto sta crescendo di circa il 7-9% all’anno. Per questo motivo, sia che tu stia cercando di vendere casa o di comprarla, secondo noi la formula dell’affitto con riscatto è da tenere in considerazione. Se vuoi sapere tutto su questo tipo di contratto, ti invitiamo a leggere la nostra guida definitiva all’affitto con riscatto.

Se desideri una spiegazione più schematica, ecco L’Affitto Con Riscatto Spiegato in 8 Punti.

Vuoi maggiori informazioni? Visita il nostro sito

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.