Affittare Casa

Come affittare il tuo appartamento in meno di 5 giorni!

ARTICOLO-KATE-1
1.57Kviews

Se sei il proprietario di un appartamento, probabilmente già ti sei scontrato con le mille difficoltà di come determinare il canone di affitto migliore. Si, lo sappiamo: molti appartamenti si affittano per un canone irrisorio, appena sufficiente a coprire i costi delle tasse. Altri appartamenti restano vuoti per mesi e mesi, mentre il contatore delle tasse che tu dovrai versare continua a scattare, giorno dopo giorno. 

Come fare a coniugare nel modo migliore le tue esigenze di profitto, ed i bisogni degli inquilini?

Come calcolare il Canone Perfetto

Può sembrare un po’ una sfida, ma non è così. Ecco alcune dritte per capire se il canone che hai scelto per il tuo appartamento è davvero quello giusto a garantire un rientro adeguato sul tuo investimento.

I Segnali di un Canone di Locazione Troppo Alto

Forse ti converrebbe riaggiustare il canone di locazione del tuo appartamento verso il basso se:

  • Non hai ricevuto richieste di informazioni o di visite all’appartamento entro sette giorni dalla pubblicazione del tuo annuncio.
  • Dopo aver visitato l’appartamento, le persone ti promettono che si faranno risentire presto, ma poi spariscono.
  • I visitatori al tuo appartamento mostrano un vago interesse, ma trovano mille scuse per uscire dall’appartamento il prima possibile.

I Segnali di un Canone di Locazione Troppo Basso

D’altro canto, se noti i seguenti segnali, potrebbe darsi che tu abbia posto sul mercato la tua proprietà a prezzi inferiori di quelli comunemente praticati:

  • Sei sommerso di messaggi, telefonate e richieste di informazioni subito dopo aver pubblicato il tuo annuncio.
  • Tutte le visite al tuo appartamento si concludono con richieste pressanti di concludere il contratto di affitto il prima possibile.
  • Ricevi messaggi dove ti viene offerto di versare un deposito cauzionale da subito

Se questo è il tuo caso, ti converrebbe aumentare il canone di locazione, in modo anche da compiere una selezione tra gli inquilini, scegliendo i migliori.

Quali Fattori Determinano il Canone di Locazione

Data la diversità nella tipologia di contratti di locazione, e nelle esigenze abitative è difficile fornire un quadro preciso dei fattori su cui fare leva per determinare il canone di locazione giusto per te. Ecco però alcune dritte.

Cosa veramente interessa ad un potenziale inquilino?

Questo è il punto principale da comprendere, per determinare un canone appetibile ma non troppo basso. In linea di massima, le persone interessate a contratti di locazione sono disposte a spendere di più per:

  • Spazio, spazio ed ancora spazio

Il numero di locali abitabili di un appartamento è importantissimo. Se per un single o uno studente il monolocale o il bilocale sono spesso la scelta ideale, per una famiglia vivere in 30 metri quadri non è possibile.

  • Doppi servizi

Sono moltissimi gli inquilini che sia per questioni igieniche che di tempo preferisco avere il doppio bagno.

  • Contratti di durata adeguata

Uno studente o un professionista in trasferta si accontentano facilmente di un contratto transitorio. Una famiglia difficilmente accetterà contratti di durata inferiore del classico 3 + 2.

  • Posizione comoda

In realtà pochissimi riescono a permettersi il classico appartamento nel centro di Milano, Roma o Bologna. La maggior parte delle persone vive fuori dal centro, ma ha bisogno di raggiungere il centro città in tempi ragionevoli.

  • Ottime rifiniture

Sono veramente pochi quelli che si armano di spirito di avventura, e scelgono di vivere in un appartamento con vecchi infissi, pieno di spifferi, senza riscaldamento, senza ascensore, e senza gas metano.

  • Fumo ed animali

Che dire di chi è un fumatore, o possiede un animale, ed ogni giorno trova annunci di appartamenti “no pets – no smoking”?  Questo potenziale inquilino preferirà navigare verso altri lidi.

  • Posto auto

Trovare parcheggio nelle grandi città spesso è un vero e proprio incubo. La disponibilità di un posto auto è tra i fattori determinanti nella scelta di un appartamento.

Le esigenze dei professionisti in trasferta breve o degli studenti chiaramente sono diverse. Per loro gli elementi più importanti sono praticità e comodità. Quindi, saranno attratti da appartamenti (o anche stanze in appartamento) magari molto piccoli, ma arredati e dotati di tutti gli elettrodomestici. Meglio se questi appartamenti saranno vicini al centro, o a una stazione della metropolitana.

Come Capire che Aria Tira sul Mercato?

La risposta a questa domanda è semplice: basta confrontare le offerte disponibili. I mezzi per comprendere a quanto vengono posti sul mercato gli appartamenti nella tua città sono tantissimi:

Per capire quali sono i prezzi di mercato, basta fare una ricerca per appartamenti dalla metratura, dalle dotazioni e dall’ubicazione simili al tuo, e poi prendere una decisione strategica sul canone di locazione:

Scegliere un canone lievemente superiore al prezzo di mercato

Si tratta di una soluzione che quasi sicuramente allungherà i tempi dell’affitto. In questo modo però avrai il vantaggio di selezionare gli inquilini. Di norma, chi è disposto a spendere un po’ di più per un appartamento offre maggiori garanzie di solvibilità.

Scegliere un canone un po’ inferiore al costo di mercato

E’ una decisione da prendere se veramente intendi affittare il tuo appartamento in tempi brevissimi, anche a costo di un profitto leggermente ridotto. Il rischio di insolvenza è minimo, in questo caso. I prezzi di mercato soprattutto nel centro delle grandi città ormai hanno raggiunto le stelle. Molti appartamenti di 30 metri quadri ormai sono posti sul mercato a prezzi superiori ad uno stipendio medio. Quindi, chi riuscirà a presentare garanzie adeguate sarà sicuramente solvibile.

Adeguarsi al livello di mercato

Si tratta di una scelta conservatrice, ma forse è l’opzione migliore. Certamente porre sul mercato il proprio appartamento ad un prezzo medio non dà alcuna garanzia automatica di affittare in tempi brevi. Se nelle piccole città questa scelta può rivelarsi insoddisfacente dal punto di vista dei profitti, il caso di città quali Roma, Milano e Torino è ben diverso.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.