pixel per articolo 181348
Home | Affittare Casa | Prezzi case a Milano: in aumento i prezzi in periferia
Affittare Casa

Prezzi case a Milano: in aumento i prezzi in periferia

29 ottobre 2020|604 views
Carlotta SferrazzoCarlotta Sferrazzo
immagine hero di "Prezzi case a Milano: in aumento i prezzi in periferia"

I prezzi delle case a Milano sono uno fra gli argomenti più dibattuti fra chiunque sia alla ricerca di una casa nel capoluogo lombardo. Che si tratti di stanze, appartamenti o opportunità indipendenti, le abitazioni nella provincia hanno subito negli ultimi mesi una variazione dei costi, con affitti in aumento nella periferia.

Ma quali sono le zone più convenienti di Milano? Proviamo a capire in questo articolo dove è possibile affittare casa e quali cifre aspettarsi.

Cercare casa a Milano fuori dal centro città

Lavoro, studio, carriera, nuove opportunità: qualsiasi sia la motivazione che spinge ad avvicinarsi a Milano trovare casa è il primo passo da compiere per dare inizio ad una vita nuova, ricca di stimoli e occasioni di crescita. Tuttavia, soprattutto per chi arriva nella metropoli dopo aver vissuto in piccoli centri, i prezzi delle case a Milano possono sembrare un ostacolo insormontabile; la tendenza, quindi, è quella di dedicarsi ad una ricerca mirata ai quartieri più lontani dal centro, così da poter sperare in qualche occasione ad un costo inferiore e usufruire di interessanti variazioni dei prezzi al metro quadro.

Se da un lato, infatti, trovare una sistemazione vicino alla propria università o al proprio posto di lavoro può far risparmiare tempo, dall’altro la comodità non sempre fa bene al nostro portafoglio: una grande richiesta, infatti, porta ad un significativo aumento dei prezzi degli affitti, in particolare nelle aree più servite della città o più ricche di punti d’interesse.

Affitti a Milano: la classifica

In base alla domanda e alle opportunità immobiliari del capoluogo, secondo gli esperti del settore nel 2020 i prezzi più bassi a Milano si sono registrati nelle zone di Bisceglie, Baggio e Olmi, con circa 13.60 euro al metro quadro per le abitazioni in affitto. Una differenza notevole rispetto al centro, dove la cifra arriva circa a 25.10 euro.

Ecco un dettaglio dei costi per gli affitti partendo dalle aree più economiche della città:

Zone Affitto  (€/m²)
Bisceglie, Baggio, Olmi 13,6
Ponte Lambro, Santa Giulia 13,6
Forlanini 14,3
Bande Nere, Inganni 15,3
Udine, Lambrate 15,3
Bicocca, Niguarda 15,5
San Siro, Trenno 15,5
Viale Certosa, Cascina Merlata 15,7
Affori, Bovisa 15,7
Cimiano, Crescenzago, Adriano 15,9
Famagosta, Barona 16,2
Precotto, Turro 16,3
Corvetto, Rogoredo 16,4
Abbiategrasso, Chiesa Rossa 17
Ripamonti, Vigentino 17,1
Maggiolina, Istria 17,1
Napoli, Soderini 17,1
Città Studi, Susa 17,4
Porta Vittoria, Lodi 17,6
Pasteur, Rovereto 18,1
Fiera, Sempione, City Life, Portello 18,7
Cenisio, Sarpi, Isola 19,9
Solari, Washington 19,9
Porta Romana, Cadore, Montenero 20
Navigli 20,6
Centrale, Repubblica 20,7
Porta Venezia, Indipendenza 21,2
Genova, Ticinese 21,5
Arco della Pace, Arena, Pagano 22,1
Quadronno, Palestro, Guastalla 22,3
Centro 25,1
Garibaldi, Moscova, Porta Nuova 25,3

Affitti a Milano e Covid-19: una differenza del 5%

Come molti altri settori, tuttavia, anche quello immobiliare ha risentito dell’emergenza legata al virus Covid-19 che, stando alle statistiche, ha portato ad un calo del 5% nei canoni mensili. Nella periferia di Milano quindi, l’aumento dei prezzi per gli affitti potrebbe non essere costante, ma subire una flessione interessante per chiunque sia alla ricerca di un’abitazione o di una stanza, come avvenuto nei quartieri di Certosa (in discesa dell’1%), Famagosta-Barona (al -1,2%) e Vigentino-Ripamonti (calata dell’1,3%).

Sarebbero 44 i quartieri ad aver risentito della pandemia, con attenzione particolare alle periferie di Rogoredo-Santa Giulia, Baggio e Inganni.

Perché affittare in periferia? Le occasioni di Milano

Gli affitti in aumento nella periferia di Milano rispondono alla grande richiesta di abitazioni nella città, da sempre un polo fondamentale in Italia sia per l’economia sia per la cultura. Nel mese di febbraio erano 1 milione e 406 mila gli abitanti residenti nel capoluogo, con 533.210 abitanti arrivati in città fra i 2010 e il 2019: una cifra altissima, con cui il mercato immobiliare si è dovuto confrontare a livello di opportunità e prezzi.

Se in molti hanno preferito valutare le aree meno lontane dal centro città, sono tanti i milanesi (d’origine o di nuova acquisizione) che hanno trovato nella periferia una vera isola felice. Fra le motivazioni che spingono giovani e meno giovani ad optare per aree poco centrali c’è prima di tutto la qualità dei collegamenti: abitare nella periferia di Milano, infatti, non significa rinunciare alla rete di mezzi pubblici che collega ogni quartiere al cuore del capoluogo.

Anche qui, inoltre, non mancano i servizi: ogni quartiere, anche il più periferico, è infatti dotato di biblioteche, centri culturali, sportivi, scuole, cinema e teatri, garantendo tutto il divertimento quotidiano anche se distanti dal Duomo e dalle vie dello shopping. Frequentare i diversi punti di aggregazione, inoltre, permette di “rimpicciolire” la metropoli, favorendo i contatti umani e allontanando il caos e la frenesia del centro dal proprio mondo privato.

Un punto sicuramente a favore di queste zone è infine la possibilità di sfruttare un maggior numero di aree verdi, perfette soprattutto per le famiglie o per chi vuole riposare la mente dopo una giornata di intenso lavoro. L’immagine di una periferia trascurata è infatti molto lontana dalla realtà: oggi infatti, anche fuori dal centro, Milano offre ai suoi cittadini una vasta scelta di esperienze e servizi, adatti a ogni età.

Interessato? Scopri maggiori informazioni sulle opportunità di affitto a Milano ai nostri post:

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

E-mailWhatsAppFacebookLinkedinTwitterPinterest
Nelle grandi città aumenta l’offerta di mono e bilocaliLeggi l'articolo
Costi agenzia immobiliare: quali sono e come risparmiareLeggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • 20 settembre334 views

    Roma e Milano trascinano la crescita del mercato immobiliare residenziale

    Nella prima metà del 2021 il mercato immobiliare residenziale lancia segnali positivi di crescita. Un numero di transazioni in aumento rispetto ai due anni precedenti, con un ritorno al trend ascendente pre-pandemia e rendimenti in aumento dell’8%. Anche i tempi medi relativi alle locazioni migliorano, diminuendo dai 168 giorni del primo semestre 2020 ai 141 […]
    Vanessa GuerrieroVanessa Guerriero
  • 1 settembre478 views

    Salgono i prezzi al metro quadro di Milano

    Il mercato immobiliare Milanese si conferma il più attivo a livello nazionale, anche per quanto riguarda la dinamica dei prezzi. Parte proprio dalla crescita dei prezzi al metro quadro Milano la ripresa delle quotazioni degli immobili. In Italia, Milano è di fatto l’unica grande città che oggi ha valori in linea, e in molti casi […]
    Vanessa GuerrieroVanessa Guerriero
  • 4 agosto328 views

    Cresce il mercato delle seconde case al sud

    Nel testo che segue ti parleremo di come il mercato delle seconde case abbia subito un’impennata in seguito alle prime ondate della pandemia. Ti sveleremo le zone che hanno destato l’interesse maggiore per gli acquirenti e per i turisti e gli effetti che questo boom ha avuto sul prezzo degli immobili. Concluderemo con una riflessione […]
    Miriam PeraniMiriam Perani