Arredare Casa

Porte shabby Chic: 5 facili idee per personalizzare la tua casa

Vintage country house interior with mirror and a table with a vase and flovers. Interior design with a door and an old chair.
16.2Kviews

Lo stile shabby è una soluzione perfetta per chi desidera personalizzare la casa riciclando arredi e suppellettili, per darle un aspetto leggermente trasandato ma al tempo stesso elegante e accogliente.

L’idea delle porte shabby è quindi indicata per conferire agli ambienti quell’aspetto di vissuto che li distingue, donando loro personalità e carattere. Le porte stile shabby chic si adattano facilmente a qualsiasi ambiente e valorizzano qualsiasi arredo, aggiungendo un tocco di classe ad ogni stile.

I colori predominanti sono quelli pastello, soprattutto il bianco abbinato con rosa e viola tenue, beige, grigio chiaro e i vari accostamenti consentono di dare vita a soluzioni veramente originali. Ecco alcuni consigli per personalizzare la tua casa con le porte shabby!

1. Dai un nuovo tocco alle porte e riadatta gli ambienti

Riadattare gli ambienti utilizzando oggetti dimenticati in cantina e riutilizzati per inserirli nella casa è quello che si propone lo stile shabby, che ha come principio proprio il riciclo di tutto ciò che è usurato.

Dai mobili ai lampadari alla biancheria alle porte, lo stile shabby già da molti anni continua a diffondersi e ad inondare le case restituendo vita a ciò che per tanto tempo era stato magari accantonato perché considerato vecchio e superfluo.

Dare vita ad ambienti shabby vuol dire mettere in gioco creatività e fantasia, indispensabili per poterli personalizzare a tuo piacimento, spendendo un budget abbastanza contenuto, ecco qui alcune idee per ristrutturare casa fai da te. Anche nel caso delle porte shabby puoi dare vita a creazioni uniche semplicemente seguendo alcune tecniche di lavorazione e utilizzando colori e decorazioni tipici di questo stile.

2. Arreda la tua casa con porte shabby chic in chiave contemporanea

Se vuoi seguire una linea più moderna nella realizzazione delle porte shabby per la tua casa puoi dare sfogo alla tua creatività scegliendo di combinare le due versioni.

Quindi, per dare un’impronta moderna alle porte punta sul colore bianco e arricchisci l’ambiente con qualche stampa floreale, che lo renderà romantico e accogliente. Aggiungi una bella tenda in lino, lampadari classici a forma di goccia e completa l’arredo con delle splendide peonie al centro del tavolo.

 

3. Conferisci uno Stile rustico con le porte shabby in chiave country chic

Se invece ami i colori vivaci e lo stile campagnolo allora la soluzione ideale per la tua casa sono le porte country chic, in cui prevale l’utilizzo dei colori della natura che prendono il sopravvento sulle nuance pastello.

Ecco quindi prevalere toni come il verde, il marrone, il rosso ciliegia e gli arredi appaiono vivaci e colorati, molto accoglienti e caldi, ma molto curati.

Puoi personalizzare la tua casa con tende e cuscini realizzati con materiali grossolani, come la tela di iuta a quadroni, stoffe di cotone, lino stropicciato, damaschi sbiaditi, con soprammobili personalizzati, quadri con girasoli e papaveri: in questo contesto semplice, fatto di cose genuine e autentiche, le porte country chic sono il completamento ideale per garantire l’effetto degli ambienti tipici della campagna, rustici ma molto affascinanti.

4. Personalizza la casa con le porte stile provenzale

Considerato un classico intramontabile, lo stile provenzale è un genere di design ispirato alle atmosfere del sud della Francia e precisamente a quelle tipiche della regione della Provenza.

A differenza delle porte shabby, le porte stile provenzale presentano un mix gradevole tra il rustico del country e l’eleganza dell’arredamento più classico, con un risultato che, come è evidente, è abbastanza simile a quello dato dalle porte stile shabby chic. Se hai deciso di arredare la tua casa con lo stile provenzale i materiali che dovrai privilegiare sono pietra, legno, terracotta, ferro battuto e una gamma di colori pastello che spaziano tra bianco, lavanda, grigio, rosa antico, azzurro polvere, giallo ocra e ogni dettaglio va curato.

Per le porte stile provenzale opta dunque per linee semplici, classiche, e privilegia il legno colorato o laccato: se ami la semplicità, avorio, champagne o lilla sono i colori più indicati per le porte stile provenzale, ma anche la scelta di toni come grigio o carta da zucchero non è da escludere se preferisci dare agli ambienti un tocco romantico, richiamato anche da qualche altro particolare della casa, come decorazioni o magari mobili o pavimenti presenti nello stesso colore.

Se vuoi invece dare un tocco di esclusività alle porte della tua casa puoi scegliere di impreziosirle con decori o intarsi in stile floreale, possibilmente sobri, per imitare al meglio le caratteristiche tipiche del Sud della Francia, appunto la Provenza.

5. Rinnova le porte con il decapè

Vuoi dare una rinfrescata alle porte della tua casa ma vuoi riutilizzare quelle presenti perché sono di legno massello? Con la tecnica del decapaggio puoi ottenere delle porte shabby di grande effetto e ridare una veste nuova alle tue porte, dando loro un aspetto diverso ma molto curato.

In pratica, questa tecnica mira a restituire all’uso una superficie in materiale naturale che si distingue per le venature del legno e le piccole imperfezioni, quale è appunto il legno.

Le porte stile shabby chic puntano all’esaltazione di un ambiente rustico e romantico, dove l’usura diventa un valore aggiunto. La tecnica del decapè, che vuol dire sverniciare, ha lo scopo di eliminare dal legno tutte le scaglie di laminati e i residui di ruggine che contiene, carteggiando successivamente per far risaltare il colore naturale che è stato nascosto dalle varie mani di vernice.

Se il tuo intento è quello di ottenere delle porte decapate bianche non devi fare altro che sverniciare le porte con uno sverniciatore chimico o con una pistola termica, operazione da effettuare dopo aver smontato la porta e aver tolto le parti metalliche eventualmente presenti come maniglie, cerniere, serrature, ecc.

Se utilizzi lo sverniciatore devi farlo agire per il tempo indicato nella confezione e poi rimuoverlo con una spatola metallica. Pulire bene e poi con un pennello piatto passare la prima mano di vernice. Per un effetto antichizzato puoi stendere la vernice in modo non omogeneo e rifinire il risultato con la carta vetrata.

Alla fine proteggi con una mano di vernice trasparente e opaca. Le porte decapate bianche si addicono ad ambienti in stile provenzale in cui prevalgono arredi e accessori con toni color lavanda o azzurro.

Come rinnovare vecchie porte colorandole

Per rinnovare le vecchie porte basta cambiare colore e avranno sicuramente un altro impatto nella tua casa! Hai delle porte molto scure e vuoi dare un tocco di novità realizzando delle porte shabby, magari bianche, oppure di un bel colore pastello come rosa antico, verde o giallo ocra? Con un po’ di fantasia e buona volontà puoi realizzare delle porte shabby originali e personalizzate, riutilizzando quelle già presenti e risparmiando quindi anche un bel po’ di denaro.

Ecco come rinnovare vecchie porte colorandole: prima di effettuare la verniciatura devi smontare le porte e appoggiarle di volta in volta su due cavalletti di legno, poi, con della carta vetrata 3 mm devi carteggiare l’intera superficie per renderla liscia e levigata. Se vi sono delle crepe o dei graffi impasta un po’ di stucco per legno e applicalo fino a riempirli, poi lascia asciugare e carteggia ancora una volta.

Adesso è il momento di procedere alla verniciatura: con un pennello comincia a stendere la prima mano cercando di seguire le venature del legno e fai asciugare per il tempo indicato nella confezione, poi stendi la seconda. Il risultato è assicurato!

Vuoi maggiori informazioni su come valorizzare al meglio il tuo appartamento? Visita il nostro sito

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.