Case Bellissime

Cartello a 5 stelle: la vera casa di Pablo Escobar diventa un hotel

4.95Kviews

“Una villa come nessun’altra”. Così viene presentata sul sito ufficiale e sui portali turistici Casa Malca, favolosa struttura a Tulum, in Messico, definita unica per la sua vista sull’oceano, la vegetazione esotica che la circonda e il suono rilassante delle onde.

Eppure, la fama di questo lussuoso edificio non si deve alla sua bellezza o al suo comfort, ma a un altro dettaglio che non potrai mai leggere sul sito: la villa era in realtà la casa di Pablo Escobar, re della cocaina, considerato il criminale più ricco mai esistito.

Destino bizarro per un luogo tanto amato da una delle personalità più inquietanti e controverse della storia del Sud America, e al contempo esempio lampante di come dalla ricchezza illecita possa nascere un’opportunità economica per un territorio sottratto all’impero incontrastato della droga.

Casa Malca: storia di una redenzione

A dare nuova vita alla struttura è stato l’ambizioso mercante d’arte newyorkese Lio Malca, che la acquistò nel 2012, dando così il via a un grande progetto di ristrutturazione e riqualificazione che ha reso la mirabile residenza un resort esclusivo.

Quando, nel 1993, il boss colombiano fu ucciso in un’operazione militare, la villa fu posta sotto sequestro, rimanendo in stato di abbandono per molti anni, fino alla sua successiva riscoperta.

Negli anni Ottanta, durante il periodo più fruttuoso per le attività illecite del re dei narcotrafficanti, la casa di Pablo Escobar fu la sede di feste sfarzose, cene opulente e riunioni segretissime.

Grandi star dello spettacolo e personalità del crimine hanno visto l’edificio nel suo massimo splendore e hanno potuto godere della sua magnificenza grazie all’accoglienza dell’illustre padrone di casa, ricercato dalle forze governative antidroga, ma considerato da molti un benefattore.

Dopo essere stata rimessa in vendita, la residenza ha cominciato il suo curioso percorso di riscatto, che da poco si è concluso con il termine dei lavori di ristrutturazione dell’hotel.

Come appare oggi la casa di Pablo Escobar

Descritta dai suoi attuali gestori come “una dimora per pensatori e sognatori che credono nel potere liberatorio della creatività”, Casa Malca si affaccia sulla costa caraibica e appare immersa nel centro di un meraviglioso paradiso naturale.

Oltre al suo passato più recente, l’area in cui sorge la villa ha anche una notevole importanza storica e archeologica: si trova infatti a poca distanza dalle rovine della città maya di Coba, dove antichi monumenti e iscrizioni rievocano la memoria di una delle maggiori civiltà del Sud America.

Non solo storia e natura: Casa Malca fonda il suo fascino anche sull’arte contemporanea. La hall della struttura ospita infatti una vera e propria galleria dove gli ospiti possono ammirare opere d’arte provenienti dalla collezione privata di Lio Malca.

L’hotel dispone di 42 stanze, suite esclusive, tre piscine e un’ampia terrazza per ammirare l’insuperabile paesaggio.

Immersi in tutto questo lusso, tra il comfort e le bellezze artistiche esposte, agli ospiti non potrà certamente sfuggire il ricordo della vita precedente del resort.

È facile immaginare che molti turisti, scegliendo di trascorrere un dispendioso soggiorno nella villa, saranno motivati proprio dall’idea suggestiva e un po’ sinistra di abitare, anche solo per una notte, nella casa di Pablo Escobar. Fascino del crimine o puro amore per la storia? Poco importa: qualunque sia il sentimento più autentico che anima visitatori e curiosi, un simile interesse non potrà di certo dispiacere ai nuovi proprietari.

Leggi anche: Case dei VIP – I rifugi delle Star: Le 15 ville più belle di Hollywood 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.