Cedolare Secca

Cedolare Secca: L’Aliquota nel 2019. Cosa é cambiato?

cedolare-secca-2019-copertina
18.2Kviews

Con il 2019 che ormai è alle nostre porte, tante persone si domandano se il regime di cedolare secca sarà valido anche per quest’anno. Per fortuna, la riposta a questa domanda é sì. Grazie alla Legge di Bilancio dello scorso anno, l’aliquota ridotta al 10% per gli affitti a canone concordato con cedolare secca è stata prorogata per un biennio. Quindi potrai stare tranquillo (o tranquilla) anche per tutto il 2019.

Le Novità della Cedolare Secca per il 2019 in Breve

  • l’aliquota al 10% della cedolare secca è stata prorogata a tutto il 2019
  • la cedolare secca al 21% pare sia stata estesa al fitto dei locali ad uso commerciale
  • la cedolare secca va versata il 30 giugno ed il 30 novembre, se scegli il pagamento in due rate, oppure il 30 novembre in un’unica soluzione
  • resta obbligatorio l’uso dei modelli di contratto predisposti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che trovi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale
  • la cedolare secca non sarà estesa al fitto dei locali commerciali.

Cosa è il Regime di Cedolare Secca?

Il regime di cedolare secca è stato introdotto ormai quasi sette anni fa, dal Decreto Legislativo n. 23/2011, Disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale. L’articolo 3 del Decreto Legislativo prevedeva che:

“il contribuente, per i redditi fondiari derivanti dalla locazione di fabbricati abitativi e delle relative pertinenze – previa rinuncia all’aumento del canone – possa scegliere un regime di tassazione sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle imposte di registro e bollo dovute sul contratto di locazione.”

In pratica, il reddito che deriva dalla locazione di un appartamento non è tassato in base alle aliquote IRPEF, ma soggetto ad un’imposta sostitutiva. L’imposta sostitutiva è pari al 21% del canone di locazione, per i contratti liberi. Chi stipula un contratto con cedolare secca in:

  • un comune con carenza di disponibilità abitativa (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia, i comuni confinanti con questi, ed altri comuni capoluogo di provincia)
  • un comune ad alta tensione abitativa

può godere di un’aliquota ridotta.

Come Faccio ad Optare per la Cedolare Secca nel 2019?

Se sei già proprietario di un appartamento da affittare, o anche se stai pensando di acquistare un appartamento per poi darlo in affitto, scegliere la cedolare secca è semplicissimo. Questa opzione deve essere esercitata:

  • quando registri il contratto di locazione
  • se proroghi il contratto di locazione, entro 30 giorni dal momento della proroga
  • entro 30 giorni dalla scadenza di ciascuna annualità

cedolare-secca-2019-2019

Se dimentichi di esercitare l’opzione della cedolare secca su un nuovo contratto di locazione stipulato durante il 2019, niente paura. Sei ancora in tempo a godere di questa opzione però:

  • dovrai continuare a dichiarare i redditi da cedolare secca
  • dovrai continuare ad effettuare tutti i versamenti dell’aliquota del 10%

In questo modo dimostrerai la tua buona fede, e potrai regolarizzare la tua posizione, pagando una piccola sanzione per il tuo ritardo – o anche per l’omessa comunicazione all’Agenzia delle Entrate. La sanzione da pagare è di soli 100 Euro, ma se presenti la comunicazione con un ritardo inferiore di 30 giorni, la sanzione è ridotta a soli 50 Euro.

E’ Vero Che l’Aliquota della Cedolare Secca 2019 Aumenterà?

Assolutamente no. L’aliquota della cedolare secca per i contratti di locazione ad uso abitativo non aumenterà nel 2019, e non è mai aumentata. Se guardi bene, l’aliquota è diminuita. All’inizio l’aliquota per i contratti a canone concordato con cedolare secca era del 15%. Nel 2013 l’aliquota è stata ridotta al solo 10%. In origine la riduzione dell’aliquota al 10% avrebbe dovuto essere valida solo fino al 2017.

cedolare-secca-2019-1

Ma grazie alla Legge di Bilancio 2018, l’aliquota al 10% è stata prorogata per altri due anni. Questo significa che potrai dormire sonni tranquilli per tutto il 2019, poiché dovrai pagare solo il 10% di tasse sul reddito derivante da locazioni.

Ci Sono Altre Novità per la Cedolare Secca nel 2019?

Sembrerebbe proprio di si. Se segui questo blog, ti ricordi quando l’anno scorso avevamo parlato di una possibile ampliamento dell’aliquota della cedolare secca agli affitti dei locali ad uso commerciali? Inizialmente questa novità era stata annunciata da più parti. Ma poi, alla fine era giunta la smentita, con grande delusione dei proprietari dei locali ad uso commerciale, e delle associazioni di categoria.

Ma stavolta le cose sono andate in modo molto diverso, e la nuova Legge di Bilancio ha ampliato la cedolare secca anche agli affitti commerciali.

La Cedolare Secca 2019 e Gli Affitti Commerciali.

La nuova Legge di Bilancio è stata approvata in via definita il 15 ottobre 2018, e finalmente i proprietari di locali commerciali potranno tirare un sospiro di sollievo: anche loro potranno beneficiare del regime di tassazione agevolata degli affitti.

cedolare-secca-2019-tasse-casa

L’aliquota della cedolare secca per gli affitti dei locali commerciali per il momento sembra essere stata fissata al 21%. Sappiamo che tanti resteranno un po’ delusi. Un’aliquota del 21% non è un’aliquota del 10%. Però in genere gli affitti dei locali commerciali sono più cari degli affitti dei locali ad uso abitativo. Poi, chissà che in futuro le associazioni di categoria non riescano ad ottenere un ulteriore riduzione dell’aliquota!

Le Aliquote della Cedolare Secca per il 2019

Ma facciamo un po’ di ordine, perché a questo punto alcuni dei nostri lettori potrebbero confondersi. Quali saranno le aliquote della cedolare secca per il 2019? Le aliquote restano le stesse di prima, quindi:

    • il 21% per gli affitti a canone libero e per gli affitti brevi di locali ad uso abitativo
    • il 21% per gli affitti dei locali ad uso commerciale
    • il 10% per i contratti di affitto a canone concordato, stipulati con studenti universitari e per i contratti transitori

Gli Effetti sul Reddito della Cedolare Secca per il 2019

Anche per il prossimo anno, gli effetti sul reddito di chi sceglie il regime di cedolare secca continueranno ad essere gli stessi:

  • il reddito che percepisci dagli affitti è escluso dal reddito complessivo, ovvero quello che deriva dal tuo lavoro. Quindi se opti per la cedolare secca non rischi di “sforare” e di ritrovarti in uno scaglione IRPEF più alto
  • la parte del tuo reddito che è tassata in regime di cedolare secca non può essere ulteriormente ridotta mediante detrazioni, o altri oneri deducibili. Ad esempio, se vuoi scaricare questa o quella fattura, non potrai scaricarla dal reddito che percepisci dagli affitti, ma dal tuo reddito IRPEF
  • il reddito che ricavi dagli affitti è incluso nel reddito per il riconoscimento di benefici, detrazioni, ecc. Ad esempio, il reddito che percepisci dai tuoi inquilini è incluso per determinare l’ISEE.

Quali Sono le Scadenze per il Versamento della Cedolare Secca nel 2019?

Le scadenze per versare la cedolare secca nel 2019 restano le stesse, quindi:

  • l’acconto andrà versato entro il 30 giugno 2019
  • la seconda rata andrà corrisposta entro il 30 novembre 2019
  • il pagamento della cedolare secca in un’unica rata andrà effettuato entro il 30 novembre 2019

cedolare-secca-2019-tempo

Ti ricordiamo che queste modalità di pagamento sono alternative. Se scegli di versare la cedolare secca in due rate, non dovrai pagarla in un’unica soluzione. Può sembrare una cosa ovvia, ma ci sono tante persone che si confondono, quindi è bene dare informazioni chiare.

Quali Sono I Modelli di Contratto per il 2019?

I modelli di contratto per gli affitti con la cedolare secca non cambiano. In ogni caso, andranno usati i fac-simile di contratto che trovi sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Ormai l’uso di questi modelli è diventato obbligatorio per la stipula dei contratti ad uso abitativo, ma anche dei contratti per studenti, e dei contratti transitori.

Hai un immobile da affittare? Visita il nostro sito

Vuoi scaricare tutti i modelli di contratto con cedolare secca?

SCARICA I MODELLI IN FORMATO PDF E DOC




1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 3,25 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.