Home | Cedolare Secca | Fac-simile del contratto di locazione con cedolare secca 2020: da scaricare, stampare e compilare
Cedolare Secca

Fac-simile del contratto di locazione con cedolare secca 2020: da scaricare, stampare e compilare

October 12, 2017|462387 views
letizia perinelliletizia perinelli

Come abbiamo spiegato in altri post, la cedolare secca sugli affitti è un’imposta che sostituisce l’IRPEF, l’imposta di bollo e di registro, e le addizionali comunali e regionali. Puoi aderire al regime di cedolare secca se sei proprietario di un immobile – a titolo di persona fisica – destinato ad uso abitativo.

I vantaggi del regime di cedolare secca consistono nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’IRPEF del solo 10% per i contratti di locazione a canone concordato, e del 21% sui contratti di locazione a canone libero.

L’adesione al regime di cedolare secca ha luogo nel modo seguente:

  • il contratto di locazione dovrà contenere una clausola dove si opta per la cedolare secca
  • in seguito, dovrai indicare l’adesione alla cedolare secca all’atto della registrazione del contratto

In questo post mettiamo a tua disposizione un fac-simile del contratto con cedolare secca 2020. Si tratta di un contratto generico, che dovrà essere adattato alle tue esigenze specifiche.

Puoi scaricare una copia del fac-simile del contratto di locazione con cedolare secca in formato .doc al link che troverai alla fine dell’articolo.

Troverai modelli per i contratti di locazione a canone concordato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Dopo aver aderito al regime di cedolare secca, arriverà il momento di compilare il modello 730. Leggi la nostra guida definitiva ai codici tributo per cedolare seccaper capire quale procedura seguire per il pagamento dell’imposta sostitutiva.


 Fac-Simile del Contratto di Locazione con Cedolare Secca 2020

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO

Ai sensi dell’art. 2 – Comma 3 legge 09.12.98 n. 431

Con la presente scrittura privata, valida a tutti gli effetti di legge tra i contraenti, composta di n. ____fogli e redatta in____.originali,

IL LOCATORE

Sig. ______________, nat_ a _________ il __________, residente in ______________, Via ___________ n.__, C. F. :________________,

CONCEDE IN LOCAZIONE

AL CONDUTTORE

Sig. _________________________, nat_ a ____________ il ___/____/________, residente in _____________________, Via _______________ n. __, C.F: ____________________, di seguito denominato conduttore, che accetta, per sé e suoi aventi causa, l’immobile sito in  ________________________ n._, _____________, località ____________, composto da ________________________________________________________________________________censito al catasto al foglio __, particella ____, sub. _, Zona Cens. _, cat. _;

TABELLE MILLESIMALI: proprietà ____, riscaldamento____, acqua ____, ascensore____. Il locatore dichiara che l’immobile è libero da arredi, è provvisto di tutti gli impianti di acqua, luce, gas e riscaldamento.

  1. DURATA. Il contratto è stipulato per la durata di anni ____ dal __________al __________ e si intenderà rinnovato per ____ anni nell’ipotesi in cui il locatore non comunichi al conduttore disdetta del contratto motivata ai sensi dell’art. 3, comma 1, della legge 431/98, da recapitarsi mediante lettera raccomandata – contenente la specificazione del motivo invocato – almeno sei mesi prima della scadenza. Al termine dell’eventuale periodo di rinnovo, ciascuna delle parti avrà diritto ad attivare la procedura per il rinnovo a nuove condizioni o per la rinuncia al rinnovo del contratto, comunicando la propria intenzione con lettera raccomandata da inviare all’altra parte almeno sei mesi prima della scadenza.
  2. DESTINAZIONE D’USO. L’immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso di civile abitazione del conduttore e del suo nucleo familiare, ed è vietato il mutamento, anche parziale, dell’uso pattuito a qualsiasi titolo.
  3. SUBLOCAZIONE. Il conduttore non potrà sublocare o dare in comodato, in tutto o in parte, l’unità immobiliare, pena la risoluzione di diritto del contratto.
  4. STATO LOCATIVO. Il conduttore dichiara di aver visitato l’unità immobiliare locatagli e di averla trovata in buono stato locativo e adatta all’uso convenuto e – così – di prenderla in consegna ad ogni effetto con il ritiro delle chiavi, costituendosi da quel momento della medesima custode. Il conduttore si impegna a riconsegnare l’unità immobiliare locata nello stato medesimo in cui l’ha ricevuta salvo il deperimento d’uso, pena il risarcimento del danno. Si impegna, altresì, a rispettare le norme del regolamento dello stabile, accusando in tal caso ricevuta della consegna dello stesso con la firma del presente contratto, così come si impegna ad osservare le deliberazioni dell’assemblea dei condomini. È in ogni caso vietato al conduttore compiere atti, e tenere comportamenti, che possano recare molestia agli altri abitanti dello stabile.
  5. CANONE. Il canone annuo di locazione è convenuto in € _________, che il conduttore si obbliga a corrispondere _________ in n. _________ rate eguali anticipate di € ________ ciascuna, scadenti il giorno _________ di ogni mese. Il canone sarà aggiornato ogni anno nella misura del 75% della variazione assoluta in aumento dell’indice dei prezzi al consumo accertato dall’ISTAT per le famiglie degli operai e degli impiegati verificatisi rispetto al mese precedente quello di inizio del presente contratto, a richiesta del locatore.
  6. CAUZIONE. A garanzia delle obbligazioni tutte che assume con il presente contratto, il conduttore versa al locatore (che con la firma del contratto ne rilascia, in caso, quietanza) la somma di € __________ pari a 3 mensilità del canone, non imputabile in conto pigioni e produttiva di interessi legali. Il deposito cauzionale come sopra costituito sarà restituito al termine della locazione previa verifica dello stato dell’unità immobiliare e dell’osservanza di ogni obbligazione contrattuale. Il pagamento di quanto sopra deve avvenire – in sede di consuntivo – entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento, il conduttore avrà diritto di ottenere l’indicazione specifica delle spese anzidette e dei criteri di ripartizione. 
In una con il pagamento della prima rata del canone annuale il conduttore verserà una quota di acconto non superiore a quella di sua spettanza risultante dal consuntivo dell’anno precedente.
    Le spese di bollo per il presente contratto, e per le ricevute conseguenti, sono a carico del conduttore. Il locatore provvederà alla registrazione del contratto, dandone notizia al conduttore. Questi anticiperà la quota di sua spettanza, pari alla metà.
  7. CEDOLARE SECCA. Il locatore dichiara di volersi avvalere della modalità di tassazione sui redditi da locazione di fabbricati prevista dal D.Lgs. n. 23 del 14/03/2011 denominata “cedolare secca”. Pertanto la registrazione fiscale di tale contratto non comporterà alcun pagamento di imposta di registro o imposta di bollo. Non verrà inoltre applicata, negli anni di decorrenza del contratto, alcuna maggiorazione del canone sulla base dell’indice ISTAT di variazione dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati. Se in futuro il locatore decidesse di revocare l’applicazione di tale regime di tassazione, sull’importo annuo del canone dovrà essere pagata l’imposta di registro nella misura del 2% (di cui metà a carico del locatore e metà a carico del conduttore), e verrà applicato l’aumento del canone in base all’indice ISTAT. Le Parti convengono pattiziamente che il conduttore provvederà a corrispondere il canone di locazione a partire da _________.
  8. MANCATO PAGAMENTO. Il pagamento del canone o di quant’altro dovuto anche per oneri accessori non potrà essere sospeso o ritardato da pretese o eccezioni del conduttore, qualunque ne sia il titolo.
Il mancato puntuale pagamento del canone, ovvero il mancato puntuale pagamento degli oneri accessori quando l’importo non pagato superi quello di due mensilità del canone, costituirà motivo di risoluzione immediata del contratto. Il mancato puntuale pagamento, per qualunque causa, anche di una sola rata del canone (nonché di quant’altro dovuto ove di importo pari ad una mensilità del canone), costituisce in mora il conduttore al fine del decorso degli interessi legali.
  9. MODIFICHE Il conduttore non potrà apportare alcuna modifica, innovazione, miglioria o addizione ai locali locati ed alla loro destinazione, o agli impianti esistenti, senza il preventivo consenso scritto del locatore.
    Quanto alle eventuali migliorie e addizioni che venissero comunque eseguite anche con la tolleranza del locatore, questi avrà facoltà di ritenerle senza obbligo di corrispondere indennizzo o compenso alcuno, rinunciandovi espressamente il conduttore sin da ora. In caso contrario, il conduttore avrà l’obbligo – a semplice richiesta del locatore, anche nel corso della locazione – della remissione in pristino, a proprie spese.
  10. DANNI Il conduttore esonera espressamente il locatore da ogni responsabilità per i danni diretti o indiretti che potessero derivargli da fatto dei dipendenti del locatore medesimo nonché per interruzioni incolpevoli dei servizi.
  11. CONDOMINIO Sono interamente a carico del conduttore le spese condominiali relative al servizio di pulizia, alla fornitura dell’acqua nonché dell’energia elettrica, dello spurgo dei pozzi neri nonché alla fornitura degli altri servizi comuni. Per gli oneri accessori non considerati le parti faranno applicazione della “Tabella ripartizione oneri accessori” concordata fra _________.
  12. VISITE – Il conduttore dovrà consentire l’accesso all’unità immobiliare al locatore, al suo amministratore nonché ai loro incaricati ove gli stessi ne abbiano – motivandola – ragione.
  13. DATI PERSONALI. Il conduttore autorizza il locatore a comunicare a terzi i suoi dati personali in relazione ad adempimenti connessi col rapporto di locazione.

Per quanto non previsto dal presente contratto le parti fanno espresso rinvio alle disposizioni del codice civile e comunque alle norme vigenti ed agli usi locali.

Letto, approvato e sottoscritto

_______________, li _______________

Il Locatore                                                                                      Il Conduttore

_______________                                                                                  _______________

A norma degli artt. 1341 e 1342 del codice civile, le Parti approvano i patti di cui ai punti sub 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13.

Il Locatore                                                                                      Il Conduttore

 

 

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

Cedolare Secca, La Guida Definitiva: Tutto Ciò Che Devi Sapere!Leggi l'articolo
Cedolare Secca: l’Aliquota 2018. Le novità per l’anno prossimoLeggi l'articolo
Potrebbero anche interessarti
  • July 17, 20195737 views

    La Cedolare Secca nel 2020: Prepariamoci in Tempo!

    Ogni anno il Blog di Gromia ti aggiorna sulle più importanti novità in arrivo per la cedolare secca. Lo abbiamo fatto parlandoti della cedolare secca per il 2018, e ti abbiamo dato in anticipo notizie sulla cedolare secca per il 2019. Continuiamo con la cedolare secca per il 2020. Cosa potrebbe succedere l’anno prossimo? E […]
    Diana della SpinaDiana della Spina
  • March 4, 20191966 views

    La Mini-Guida di Gromia all’Acconto sulla Cedolare Secca

    In questo articolo ti presentiamo tutte le informazioni utili da conoscere sull’acconto della cedolare secca. Delle novità sulla cedolare secca abbiamo già parlato nella nostra mini-guida alla cedolare secca nel 2019. Qui invece parliamo solo dell’acconto. I proprietari di casa che scelgono il regime della cedolare secca per la prima volta in genere trovano difficoltà […]
    Diana della SpinaDiana della Spina
  • March 4, 20196918 views

    La Cedolare Secca Sugli Affitti Brevi: Le 12 Domande Più Frequenti

    Dopo aver parlato della cedolare secca sugli Airbnb, in questo articolo rispondiamo alle 12 domande più frequenti sulla cedolare secca sugli affitti brevi. Se sei arrivato a questo articolo mentre cercavi informazioni sui contratti di locazione 3 + 2 o anche 4 + 4, consigliamo prima la nostra guida definitiva alla cedolare secca. Se invece […]
    Diana della SpinaDiana della Spina