Contratto di Locazione

Come Compilare il Modello RLI: Tutte le Istruzioni

compilare_modello_rli
38.2Kviews

Siamo alle solite: hai concluso un nuovo contratto di locazione, e devi compilare il modello RLI. Una volta occuparsi di queste e altre scartoffie era compito del commercialista. Ma adesso i tempi sono cambiati: sarà la crisi, o la disponibilità di tantissime informazioni su internet. Ma sempre più persone scelgono di compilare il modello RLI da soli. Se anche tu vuoi essere tra loro, in questo post trovi tutte le istruzioni sulla compilazione del modello RLI.

Vuoi registrare il tuo contratto di affitto?

SCARICA IL MODELLO RLI DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE




La Compilazione del Modello RLI: Cosa Serve

Precisiamo subito cosa occorre per compilare il modello RLI. Si tratta di pochissime cose:

  • la versione ufficiale del modello RLI 2018. Ricorda che il modello deve essere in PDF! I fantomatici modelli RLI in formato word non esistono
  • 10 minuti di tempo per leggere questo post
  • 30 minuti per compilare il modello
  • le copie del contratto, di locazione o altro, che devi registrare
  • i dati catastali dell’immobile
  • i dati personali ed il codice fiscale tuo e del tuo inquilino

Le Istruzioni sulla Compilazione del Modello RLI

Compilare il Modello RLI è facile. Il modello contiene 5 quadri:

  • Quadro A – Dati Generali
  • Quadro B – Soggetti
  • Quadro C – Dati degli Immobili
  • Quadro D – Locazione ad uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca
  • Quadro E – Locazione con canone differente per una o più annualità

Poi, all’inizio di ogni pagina del modello c’è uno spazio dove inserirai il tuo codice fiscale. Il nostro consiglio è di compilare questi spazi su ogni pagina, prima di riempire i quadri del modello RLI. In questo modo eviterai di dimenticarti di inserire il codice fiscale.

Il Quadro Dati Generali del Modello RLI

Questa sezione del modello RLI serve ad indicare la tipologia di contratto per cui presenti il modello. La compilazione è molto semplice: dovrai solo inserire il codice che corrisponde al contratto da registrare. Non conosci i codici? Niente paura, eccoli qui:

  • L1 Locazione di immobile ad uso abitativo
  • L2 Locazione agevolata di immobile ad uso abitativo
  • L3 Locazione di immobile a uso abitativo (contratto assoggettato ad IVA)
  • L4 Locazione finanziaria di immobile a uso abitativo
  • S1 Locazione di immobile a uso diverso dall’abitativo
  • S2 Locazione di immobile strumentale con locatore soggetto ad IVA
  • S3 Locazione finanziaria di immobile a uso diverso dall’abitativo
  • T1 Affitto di fondo rustico
  • T2 Affitto di fondo rustico agevolato
  • T3 Affitto di terreni ed aree non edificabili, cave e torbiere
  • T4 Affitto di terreni edificabili o non edificabili destinati a parcheggio (contratto assoggettato ad IVA)

Salvo casi particolari, che trovi esposti nella nostra guida definitiva al modello RLI, nel resto di questa sezione devi indicare gli estremi del contratto di locazione, ed i dati di un eventuale garante.

Ma veniamo ad un punto importante. Sull’ultima riga del Quadro A del modello RLI c’è uno spazio per gli allegati. Allegare il contratto di locazione non è obbligatorio. Però, se stai presentando il modello RLI ad uno degli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate, dovrai pure sempre:

  • presentare l’originale del contratto in duplice copia
  • indicare sul modello RLI quanti esemplari del contratto sono stati firmati
  • poi, se il contratto di locazione contiene allegati, ad esempio fotografie o un inventario dei mobili nel tuo appartamento, nel quadro A dovrai indicare quanti allegati vi sono per ogni contratto.

compilazione_modello_rli_quadro_a

La sezione principale del Quadro A è la sezione I. La sezione II va compilata solo in caso di:

  • proroga del contratto di locazione
  • subentro di un nuovo inquilino
  • scelta  delll’opzione della cedolare secca
  • risoluzione del contratto

Anche in questa sezione, dovrai inserire gli estremi del contratto. Le caselle sulla prima riga di questa sezione potrebbero porre qualche difficoltà, quindi ti spieghiamo subito a cosa servono, e quali sono i codici da inserire in ciascuna casella.

Possiedi un immobile da affittare? Visita il sito

La casella “adempimenti successivi” serve a specificare quale tipo di adempimento stai effettuando. In questa casella vanno inseriti i seguenti codici:

  • codice 1, annualità successiva
  • codice 2, proroga
  • codice 3, cessione
  • codice 4, risoluzione
  • codice 5, conguaglio d’imposta – puoi usare questo codice solo se presenti il modello RLI in via telematica
  • codice 6, subentro
  • codice 7, risoluzione con pagamento contestuale del corrispettivo

Se stai prorogando un contratto di locazione, devi compilare la casella “tipologia di proroga”. Ecco tutti i codici:

  • codice 1, per i contratti in regime di mercato
  • codice 2, per i contratti in cedolare secca
  • codice 3, per i contratti misti, ovvero i contratti dove un locatore è in regime di mercato, e l’altro beneficia della cedolare secca

I codici da usare  per  registrare il subentro nei contratti di locazione ad uso abitativo sono:

  • codice 1, per decesso di una o più parti del contratto
  • codice 2, se si verifica un trasferimento di uno o più diritti reali sull’immobile
  • codice 6, per tutti gli altri casi

Se invece stai compilando il modello RLI per esercitare o revocare l’opzione della cedolare secca, i codici di tuo interesse sono:

  • codice 1, se tutti i locatori optano per la cedolare secca
  • codice 2, se vi è almeno un locatore che non opta per la cedolare secca
  • codice 3, se nessun locatore opta per la cedolare secca

Nella Sezione III del Quadro A indicherai i tuoi dati personali. Il codice da inserire nella casella “tipo soggetto” è il codice 1 per le persone fisiche che hanno stipulato il contratto direttamente.

Il Quadro Dati Personali del Modello RLI

I dati del locatore e del conduttore vanno indicati rispettivamente nella sezione I e II del quadro B del modello RLI.

In questi quadri trovi più spazi per entrambe i soggetti: servono a registrare i dati se il contratto è stato concluso tra più di due soli soggetti. Diversamente, devi compilare un solo spazio per il locatore, ed uno per il conduttore.

La casella “tipologia conduttore” va compilata sempre. Nella maggior parte dei casi, non esistono situazioni particolari che riguardano il tuo inquilino, allora inserirai il codice 3 in questa casella. Se invece hai affittato il tuo immobile ad una cooperativa, inserirai il codice 2. Se hai dato in locazione l’immobile ad una persona con codice fiscale provvisorio, inserirai il codice 2.

La Compilazione degli Altri Quadri del Modello RLI

I quadri C, D ed E del modello RLI non pongono particolari difficoltà nella loro compilazione. Vi è chi potrebbe essere confuso dal quadro D – quello sulla cedolare secca per intenderci. A questi diciamo che questo quadro va compilato solo se nel quadro A hai barrato la casella “cedolare secca”. Chi ha affittato un immobile con contratto libero può saltare questo quadro a più pari.

Ti ricordiamo che se:

  • vuoi esercitare l’opzione della cedolare secca
  • vuoi revocare la cedolare secca

dovrai compilare lo spazio riservato alla dichiarazione dei locatori, che trovi nel quadro D. Questo spazio va compilato indicando il tuo codice fiscale, ed apponendo la tua firma.

Gli altri quadri del modello RLI non pongono alcuna difficoltà di sorta. Si tratta di casi particolari, che non si presentano spesso nella prassi. Inoltre queste parti del modello RLI sono di facile comprensione.

La Presentazione del Modello RLI

Il modo più comodo di presentare il modello RLI è per via telematica. Molti sono leggermente spaventati da questa modalità di presentazione, e preferiscono consegnare il modello RLI a mano presso l’Agenzia delle Entrate. In realtà, il sito dell’Agenzia delle Entrate contiene delle istruzioni molto chiare su come:

  • registrarsi al sito
  • presentare il modello mediante il software RLI per i contratti di locazione

Vi è anche il caso di chi non ha familiarità con internet, ed allora recarsi presso l’Agenzia delle Entrate è forse la soluzione più semplice.

A tutti gli altri, diamo un paio di dritte:

  • se non riesci ad inviare il modello RLI in via telematica poiché il sistema si blocca quando premi il tasto “invio”, potrebbe darsi che tu abbia inserito un’informazione in più nei quadri dove ti veniva chiesto di inserire informazioni alternative, scegliendo tra due opzioni. In questo caso basta cancellare una delle due opzioni
  • se sei tra quanti hanno inviato il modello RLI in via telematica subito dopo la sua pubblicazione, sappi che l’Agenzia delle entrate non applica alcuna sanzione a chi – a causa di un bug del sistema – si è ritrovato con il modulo scartato dal sistema.

Speriamo che queste istruzioni ti aiutino ad avere vita facile con la compilazione del Modello RLI, e – se vuoi saperne di più sul modello – ti invitiamo a leggere la nostra miniguida al modello RLI, ed anche il nostro post sulla bufala del “modello RLI in formato word”.

Possiedi un immobile da affittare? Visita il sito

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 4,33 out of 5)
Loading...

Vuoi registrare il tuo contratto di affitto?

SCARICA IL MODELLO RLI DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE




Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sappiamo che stai leggendo con interesse questo articolo

Scarica la guida sui contratti di locazione! Ti aiuterà per evitare di incorrere in errori che potrebbero costarti tempo e denaro.​

Non lo faremmo se non fosse così importante!
Visto che sei così interessato a questi argomenti puoi scaricare ora la nostra guida gratuita sui contratti di locazione.

Ti aiuterà per evitare di incorrere in errori che potrebbero costarti tempo e denaro.

Compila il form qui sotto e ricevi immediatamente la guida!
(ricevi in più gratuitamente i modelli di contratti fac-simile da stampare e compilare, poi potrai riprendere a leggere questo articolo!)

Se hai trovato interessante questo articolo prima di andartene puoi scaricare la nostra guida gratuita sulle locazioni!

Cosa troverai nella guida?

  • Elenco dei contratti stipulabili e delle formule e procedure di attuamento
  • Approfondimento giuridico su norme e articoli utili per essere informati su “oneri e onori” del proprietario di casa
  • Modelli e contratti fac simile da stampare e compilare