Contratto di Locazione

Come Disdire un Contratto di Affitto Senza Preavviso

Disdire-un-Contratto-di-Affitto-Senza-Preavviso
13.6Kviews

Una delle domande che i nostri lettori si pongono più di frequente è come fare per recedere da un contratto di locazione senza dare un regolare preavviso alla controparte. Per essere più precisi:

  • la domanda che tanti proprietari si pongono è come fare per disdire un contratto di affitto senza dare il preavviso all’inquilino
  • dal canto loro, gli inquilini si chiedono come fare a lasciare l’appartamento senza dare il preavviso

Nei nostri post precedenti, ti abbiamo spiegato in quali casi è possibile dare luogo alla risoluzione anticipata di un contratto di affitto. Quindi, se la tua domanda riguarda il recesso anticipato dalla locazione, ti invitiamo a leggere il nostro post sulla risoluzione anticipata dal contratto di locazione, ma anche il nostro articolo sullo sfratto per necessità, e la nostra guida definitiva alla disdetta del contratto di locazione.

In genere, molti dei nostri lettori trovano la risposta a tutti i loro dubbi in uno di questi post. Se invece stai pensando di recedere dal contratto senza seguire le regole sulla disdetta anticipata, continua a leggere.


Necessi di un fac-simile di disdetta compilabile? Compila il box sottostante e scarica tutti i moduli di disdetta del contratto di locazione in formato Word e PDF!

Vuoi scaricare la versione compilabile dei fac-simile in pdf e doc?

SCARICA TUTTI I MODELLI DI DISDETTA DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE





Disdire un Contratto di Affitto Senza Preavviso: Per il Proprietario

La disdetta del contratto di affitto a proprio piacimento non è possibile. Puoi recedere dal contratto di locazione per necessità, ma in ogni caso dovrai rispettare le regole su questo tipo di disdetta. Si tratta di regole che abbiamo descritto in un altro post, quindi te le riassumiamo in modo molto veloce. In sintesi, puoi interrompere il contratto di affitto:

  • solo in maniera consensuale
  • hai bisogno di usare l’appartamento come tua abitazione principale, o come abitazione principale del tuo coniuge, o di un parente entro il secondo grado
  • hai bisogno di usare l’appartamento per avviare un’attività commerciale, professionale, o artigianale

vi sono poi altri casi, come il caso dell’inquilino che smette di pagare il canone di locazione. Ma in genere, fatto salve questo ultimo caso, si tratta di probabilità che non si verificano molto spesso.

L’unico caso in cui la disdetta del contratto di affitto senza alcun tipo di preavviso è possibile è il caso in cui hai affittato il tuo immobile al nero. Ma attenzione: i rischi dell’affitto al nero sono notevoli. Il rischio più frequente è che, posto dinanzi alla richiesta di liberare l’appartamento, l’inquilino smetta di pagare il canone di locazione, e denunci l’affitto al nero.

Hai un immobile da affittare? Visita il sito

Disdire un Contratto di Affitto Senza Preavviso: Per l’Inquilino

Il caso dell’inquilino è diverso: la disdetta senza preavviso è sempre possibile. Ma comporta dei rischi economici che nessuno vuole sobbarcarsi.

Cosa succede se decidi di andare via dall’appartamento senza dir nulla al tuo proprietario? Molti pensano che disdire il contratto senza preavviso significhi solo perdere le due caparre date al proprietario, ma non è così. I rischi sono molto maggiori:

  • il proprietario può farti causa. Beh, dirai, poco importa. Ed invece no. Poiché uno degli orientamenti più recenti della Corte di Cassazione prevede che in questo caso la ragione sia dalla parte del proprietario. Quindi tu ti ritroveresti a perdere la causa, e a dover pagare tutte le spese legali
  • sei tenuto a pagare il canone di locazione fino alla scadenza del contratto, o anche fin quando il proprietario non ha trovato un nuovo inquilino. Infatti, l’11 aprile 2017 la Corte di Cassazione ha emanato una sentenza in tal senso. Si tratta della sentenza n. 9271/17.

Ovviamente, se sei tenuto a pagare il canone di locazione fin quando il proprietario non ha trovato un nuovo inquilino, il proprietario non avrà nessun interesse a sobbarcarsi l’onere di cercare un’altra persona. Semplicemente, continuerà a ricevere il canone di locazione, anche se tu non vivi più nell’appartamento.

Non pensare che la semplice restituzione delle chiavi sia sufficiente ad esonerarti dall’obbligo di pagare il canone. Il pagamento del canone di locazione e la riconsegna delle chiavi sono due cose diverse:

  • il pagamento del canone di locazione è una condizione che accetti per usare la proprietà di un’altra persona per un tempo limitato
  • la restituzione delle chiavi serve semplicemente a restituire al proprietario il possesso del tuo appartamento. Infatti, chi rifiuta di restituire le chiavi al proprietario di solito si ritrova citato in giudizio per aver preso illegalmente possesso di un immobile altrui. Leggi: per aver rubato la casa al suo legittimo proprietario

Quindi, anche se prima di andare via hai riconsegnato le chiavi, in ogni caso il proprietario potrà citarti in giudizio, per ricevere il pagamento di tutti i canoni di affitto dovuti fino alla scadenza del contratto.

Se si tratta di un contratto 4 + 4, o anche di un 3 + 2, la situazione diventa ulteriormente complicata, per un semplice motivo. Se tu non comunichi al proprietario la tua volontà di recedere dal contratto con sei mesi di preavviso, il contratto si considera automaticamente rinnovato.

Questo significa che se vai via dal tuo appartamento senza dire nulla al proprietario, un proprietario furbo ti farà causa, per ottenere il pagamento di ben otto anni di canone di locazione. O anche di soli cinque anni, se si tratta di un contratto a canone concordato con cedolare secca.

Ovviamente, se nel frattempo il proprietario trova un altro inquilino, tu sarai esonerato dal pagamento dei canoni di locazione, poiché in questo caso il danno economico ricevuto dal proprietario si è sanato. Ma pensaci: molti proprietari di casa preferiscono trovare da subito un altro inquilino. Ma cosa succede se il tuo proprietario di casa può permettersi di tenere l’appartamento sfitto fino alla fine della causa, per togliersi la soddisfazione di vederti condannato a pagare otto anni di canone di locazione?

Secondo noi, i rischi coinvolti nel recesso di un contratto di locazione senza preavviso sono molto superiori ai vantaggi di questa scelta. Quindi, si tratta di una decisione che sconsigliamo a tutti i nostri lettori.

Ovviamente stiamo parlando del caso in cui un contratto di locazione esiste, ed è stato regolarmente registrato. Il caso degli affitti al nero è molto diverso. Vi è chi, per qualsiasi motivo, si ritrova ad abitare in un appartamento, senza che il contratto di locazione sia stato mai stipulato, o registrato.

La disdetta del contratto di locazione senza preavviso è possibile solo in questo caso, poiché il contratto di locazione è nullo, quindi l’obbligo del preavviso non esiste. Ma anche in questo caso ti esponi ai rischi che ti descriviamo nel nostro post sui tutti i rischi e le sanzioni per gli affitti in nero.

Quindi, in conclusione, se hai bisogno di lasciare il tuo appartamento, il preavviso va sempre dato entro i termini stabiliti dal contratto di locazione, salvo i casi di necessità previsti dalla legge.

Hai un immobile da affittare? Visita il sito

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.