pixel per articolo 11273
Home | Home Staging | Home Staging Prima e Dopo: come Valorizzare un Ambiente Residenziale
Home Staging

Home Staging Prima e Dopo: come Valorizzare un Ambiente Residenziale

10 gennaio 2019|966 views
Fabio SalvoFabio Salvo
immagine hero di "Home Staging Prima e Dopo: come Valorizzare un Ambiente Residenziale"

Un progetto di home staging viene realizzato al fine di valorizzare un immobile, in maniera tale da poterlo rendere più apprezzabile da parte dei potenziali acquirenti, evitando di lasciarlo vuoto per lungo tempo o addirittura di doverlo svendere.

Sostanzialmente, l’home staging è una tecnica di marketing specifica del settore immobiliare, che consiste nel riqualificare un ambiente abitativo, ma anche una struttura ricettiva, uno spazio commerciale o un ufficio, in maniera tale da metterne in risalto i punti di forza. 

La finalità di un progetto di home staging, solitamente, è quella di favorire la vendita o la locazione di un immobile, tuttavia può essere utile anche per fornire al futuro proprietario o inquilino interessanti spunti di ispirazione per la scelta dell’arredamento. 

Nella maggior parte dei casi, un progetto di home staging non richiede lavori particolarmente invasivi, e può essere portato a termine semplicemente con qualche ritocco, magari una veloce imbiancatura e la collocazione di pochi accessori e complementi di arredo. A tale riguardo è bene ricordare che il proprietario non deve acquistare nulla: tutto il necessario per la realizzazione del progetto viene poi rimosso dopo avere effettuati gli scatti fotografici dei vari ambienti.

Home staging prima e dopo l’allestimento del progetto

Osservare le differenze dell’interno di un immobile prima e dopo l’home staging è utile per rendersi conto del forte impatto visivo provocato con l’aggiunta di pochi e semplici elementi. Anche un ambiente completamente disadorno e privo di punti di forza abbastanza importanti da valorizzarlo può assumere un aspetto totalmente differente solo con l’aggiunta di qualche complemento d’arredo e di alcune decorazioni scelte con cura.

Per ulteriori informazioni rigualrdanti l’home staging, leggi anche il nostro articolo Home staging | come evidenziare i punti di forza di una casa

Il risultato è un ambiente raffinato e originale, ma soprattutto studiato in maniera tale da mettere in evidenza quelli che sono i pregi più consistenti: ad esempio la luce proveniente da una finestra, una pavimentazione  particolare, un arcata o un altro elemento architettonico rilevante. 

1. Allestimento della zona guardaroba

Come è evidente da queste immagini, per allestire con eleganza la zona guardaroba, è stato sufficiente collocare in un ambiente completamente vuoto una barra porta abiti, una poltrona e una lampada.

La luce naturale proveniente dalla finestra è stata valorizzata dalla presenza di una tenda trasparente, il tappeto morbido accentua l’atmosfera di comfort, intimità e riservatezza del locale.

Piante verdi, cuscini e altri oggetti decorativi possono contribuire ad impreziosire ulteriormente l’ambiente. 

 

 

 

2. Home staging per la camera da letto

Per allestire una camera da letto con raffinatezza e originalità, in questo progetto di home staging sono state scelte solo tonalità naturali, dal bianco, al grigio, al bruno, con elementi di arredo dallo stile essenziale e appena vagamente etnico.

La grande finestra viene esaltata da una tenda leggera, le piccole lampade da tavolo diffondono in tutto l’ambiente una luce soffusa e delicata. 

 

 

 

 

 

3. Valorizzare la zona living

In questo ambiente abitativo la zona living si affaccia verso una veranda con un’ampia vetrata, velata appena da tende bianche.

Per le pareti è stato scelto il bianco totale, la tinta più utilizzata nei progetti di home staging, mentre l’arredamento consiste in pochi complementi dalla linea minimalista e qualche elemento decorativo.

In un progetto di home staging la scelta dei mobili viene sempre effettuata in maniera tale da mettere in risalto il più possibile l’ambiente. 

Anche l’area dedicata al salotto è arredata con elementi nei toni del bianco e del grigio, la lampada in materiale traslucido contribuisce a creare un’atmosfera accogliente e sofisticata, valorizzando il bianco delle pareti e uniformandosi con la luce naturale proveniente dalla finestra. 

 

4. Home staging per un’area esterna

Un progetto di home staging può riferirsi anche ad un ambiente esterno, ad esempio un terrazzo o una veranda.

In questo caso le pareti del terrazzo coperto sono state imbiancate per cancellare i piccoli difetti, evidenziando le belle colonne in mattoni a vista.

Il tavolino crea un angolo accogliente e raffinato, allestito in maniera tale da ricevere la luce naturale e consentire la vista del panorama esterno. 

 

 

 

5. Mettere in risalto l’ambiente cucina

La cucina è uno degli ambienti che, in un progetto di home staging, offre la maggiore possibilità di interpretazione, lasciando libero spazio alla fantasia.

In questa cucina, gli elementi d’arredo sono costituiti principalmente da accessori e piccoli oggetti decorativi.

L’intento principale è infatti quello di mettere in risalto l’ambiente e la luce naturale proveniente dalla finestra, appena velata dalla tenda trasparente.

Un progetto di home staging, pur non essendo un progetto di arredo, può essere utile a fornire spunti creativi e interessanti anche per la scelta dell’arredamento. 

 

 

Quando rivolgersi ad un home stager 

Un intervento di home staging è importante nel momento in cui si desideri mettere in vendita o in locazione una struttura immobiliare, non solo una residenza ma anche un negozio, uno spazio commerciale, una casa vacanze, una camera ammobiliata o qualsiasi altro ambiente. 

L’home staging non è un progetto di arredo tradizionale, ma piuttosto un allestimento di interior design finalizzato ad esaltare le caratteristiche architettoniche della struttura immobiliare, sfruttando la presenza della luce naturale e la conformazione dell’ambiente. 

Con questo genere di allestimento, chi visita un appartamento o un altro tipo di struttura riesce a cogliere immediatamente gli aspetti estetici più esclusivi e particolari, che passerebbero inosservati in un ambiente spoglio e completamente disadorno.

In cosa consiste un progetto di home staging

Generalmente, un professionista dell’home staging provvede innanzitutto ad analizzare con attenzione l’ambiente di riferimento, in maniera tale da individuare gli elementi da mettere in risalto. Inoltre, trattandosi di una strategia di marketing, procede anche con uno studio dei principali trend del mercato, in modo da poter realizzare un progetto in linea con le esigenze più recenti. 

Nella maggior parte dei casi non sono necessari interventi importanti: si tratta di solito di riverniciare o imbiancare le parti in cui siano presenti più difetti e di curare l’illuminazione, sia naturale che artificiale. 

Gli elementi di arredo sono pochi e consistono principalmente in oggetti decorativi, dal design ricercato e minimalista, per creare giochi di luce e di colore e per lasciare ben visibile quella che è la struttura dell’immobile, la conformazione delle pareti e la presenza di finestre e ambienti esterni. 

Pur non essendo, come si è detto, un progetto di arredo, l’home staging spesso offre idee originali e innovative per quanto riguarda la successiva scelta dei complementi e dello stile.

Leggi anche: Home staging | i corsi e le possibilità di formazione professionale

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

E-mailWhatsAppFacebookLinkedinTwitterPinterest
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti