Inquilini

Animali domestici e condominio, poche e semplici regole per evitare tensioni e litigi con i vicini

Relaxing dog, di Daniel P. Fleming, fonte Flickr
801views

Tutti i padroni di animali domestici conoscono il carattere dei propri piccoli amici e sanno quanto buoni, affettuosi ed ubbidienti possano essere; tuttavia, occorre ricordare che non tutti sono amanti degli animali e, soprattutto in condominio, alcune peculiarità degli amici pelosi (leggi perdita di pelo, odore, escrementi) possono creare tensioni e litigi con il vicinato

Regole di correttezza

Gli spazi comuni sono di tutti, occorre dunque rispettare la sensibilità di ciascuno.

Le normali regole di corretta educazione aiutano a mantenere i rapporti di buon vicinato; a maggior ragione in presenza di animali. Spesso si è portati ad essere particolarmente indulgenti con il proprio animale e non notare i comportamenti critici, sappiate però che chi vi circonda percepisce diversamente e con maggiore oggettività il reale impatto del piccolo amico sulla vita condominiale.

Tutti hanno diritto al riposo!

Tutti hanno, chi più chi meno, necessità di riposare; soprattutto dopo una settimana di lavoro stressante. Lasciare che il cane latri indisturbato tutta notte e tutte le notti, potrebbe nuocere ai rapporti con gli altri condomini e, in casi estremi, portare ad una formale richiesta di allontanamento dell’animale.

I proprietari dell’animale molesto dovrebbero preoccuparsi di cercare l’origine del “comportamento notturno” dell’animale, anche rivolgendosi a veterinari o comportamentalisti, al fine di arginare una potenziale causa di diatriba e magari curare un disturbo dell’animale.

Dog and cat fight, di Vickie Rans, fonte Flickr
Dog and cat fight, di Vickie Rans, fonte Flickr

Dei suoi danni rispondi tu!

Se il vostro animale domestico ha sporcato o danneggiato gli spazi comuni, sappiate che sarà vostra la responsabilità delle sue “malefatte”.

Nelle prossime settimane vedremo un po’ più nel dettaglio alcune delle situazioni più comuni create dagli animali domestici (ad esempio: rumori molesti, aggressioni, igiene, ecc.) che possono generare situazioni di conflitto, cosa fare per prevenirle e come comportarsi a danno avvenuto.

Occorre comunque partire dal presupposto che il codice civile prevede una vera e propria responsabilità (e relativo onere risarcitorio) in capo al proprietario di un animale: l’art. 2052 sancisce infatti che “Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito”.

In conclusione

Chi è abituato a stare a stretto contatto con gli animali, oltre a beneficiare di pet therapy gratuita, impara ad amare anche le caratteristiche degli stessi, come l’abbaiare festoso al rientro dal lavoro, il miagolare insistente per avere più pappa o l’allegro cinguettare al sorgere del sole. Occorre ricordare, tuttavia, che non tutti considerano tali caratteristiche come un “valore aggiunto” alla propria quotidianità e, pertanto, alcuni vicini di casa potrebbero essere infastiditi dall’eccessiva esuberanza dei piccoli amici.

Se davvero volete che i vostri piccoli amici pelosi (e non) siano amati da tutti i condomini, dovrete essere voi, in primis, a dover dimostrare quanto siano ubbidienti e ben educati, così da convincere anche i più ritrosi dell’inoffensività dei quadrupedi.

Sei un proprietario di casa e il tuo inquilino ti dà preoccupazioni? Se desideri supporto nella gestione, visita il sito

Foto di copertina: Relaxing Dog, di Daniel P. Flaming, fonte Flickr.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Alice Vezzali
Mantovana di nascita ma bolognese di adozione, mi sono trasferita dalla campagna poco più che maggiorenne e ora vivo in pieno centro città...come dire, dalle stalle alle stelle! Mediatrice per vocazione e avvocato civilista di professione, coniugo queste mie anime sostenendo ogni forma di A.D.R. (alternative dispute resolution). Le mie passioni sono gli animali, i libri ed il cinema, infatti ho due cani, una libreria stracolma e tengo un laboratorio di cineforum con i detenuti del carcere di Bologna.