News

7 Consigli di un monaco Buddista per fare le pulizie in casa!

sette_consigli_monaco
21.7Kviews

Pulire la casa e l’anima

Può sembrare bizzarro, eppure è un’idea piuttosto radicata nelle religioni: fare le pulizie domestiche migliora lo spirito. Per alcune religioni, infatti, non solo il corpo è il proprio tempio, ma anche il luogo in cui si vive. Pulire viene vista talvolta come un’esperienza rilassante (idea non sempre condivisa dalle casalinghe) che aiuta a riflettere e a comprendere altri misteri della vita.Quest’idea è stata proposta di recente da un monaco buddista, Tulku Thondup, che si è ritirato in un convento dopo aver vissuto nel pieno della cultura occidentale, spendendo parte della sua vita negli Stati Uniti.

Tra le sue attuali più grandi passioni, oltre quella di curare il proprio sito web direttamente dal monastero, sembra esservi quella di far splendere e profumare l’intera struttura. Oltre a considerare la pulizia del monastero come una vera e propria attività fisica divertente, per Tulku quest’azione è in grado di avvicinare l’uomo al suo Io interiore, nonché di fornire all’individuo un luogo in cui rilassarsi e spendere il proprio tempo libero in totale sicurezza.

monaco_buddista

Per diffondere quest’idea, che spesso viene vista in modo sprezzante o con sospetto, Tulku ha proposto sette consigli che possono essere di grande aiuto per comprendere l’importanza delle pulizie domestiche per il benessere spirituale.

I sette consigli del monaco

  • “Chi non si prende cura degli oggetti, non si prende cura neanche delle persone”. Con quest’espressione, Tulku intende sottolineare non solo che prendersi cura di un oggetto attraverso la sua pulizia può far comprendere all’uomo l’importanza di rispettare la vita altrui, ma anche che investire del tempo per curare un bene generato da un altro uomo significa attribuire valore all’operato altrui.
  • “Dovremmo essere grati delle cose che ci sono servite”. Il monaco esprime, in questo consiglio, che non vi è forma di gratitudine migliore se non quella di mantenere integri e puliti tutti i doni che ci vengono offerti. Ciò giustifica e sottolinea ancora di più l’importanza delle faccende domestiche anche per i rapporti con gli altri.
  • “Se si comincia a pulire quando vi è calma e silenzio, e quando gli altri dormono, lo spirito ne trarrà giovamento e la mente non verrà sottoposta a stress”. In definitiva, il monaco consiglia di avviare le pulizie alle prime ore del mattino, appena svegli, per non trovarsi in mezzo al caos e ai rumori, ma anche per effettuarle con il corpo e la mente riposati e per godere dei freschi e rassicuranti minuti mattutini.
  • “Apri le finestre e fai passare aria fresca prima di avviare le pulizie”. Questo consiglio non è solo pratico, ma racchiude anche una metafora: l’aria è infatti simbolo di vita e di rigenerazione dello spirito.
  • “Non lasciare i piatti sporchi durante la notte, ma puliscili prima di andare a dormire”. Con questo consiglio, Tulku presta attenzione al rispetto dell’ambiente: gli avanzi di cibo dovrebbero infatti essere utilizzati per nutrire le piante, al fine di riciclare il più possibile il materiale organico necessario per la vita degli uomini e di tutte le altre specie, animali e vegetali.
  • “Dedicati esclusivamente alle pulizie, senza portare alla mente altri pensieri”. Questo consiglio del monaco stimola la persona a migliorare la concentrazione e l’impegno in un’attività tanto importante quanto delicata.
  • “Condividi le faccende domestiche con un’altra persona”. Il settimo e ultimo (ma non per importanza) consiglio ha lo scopo di aiutare a comprendere l’importanza del lavoro di squadra, nonché a valorizzare e rispettare il lavoro e l’impegno altrui.

Da oggi in poi, dunque, tutti possono vivere l’esperienza delle faccende di casa non come un obbligo e una fatica, ma come uno strumento per imparare ad amare se stessi, gli altri e la natura intera.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,50 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.