pixel per articolo 1561
Home | News | Nuovi obblighi dal primo giugno per i condizionatori
News

Nuovi obblighi dal primo giugno per i condizionatori

July 21, 2014|746 views
Iolanda PiccirilloIolanda Piccirillo
immagine hero di "Nuovi obblighi dal primo giugno per i condizionatori"

Con l’arrivo delle belle giornate, aumenta sempre di più l’utilizzo del condizionatore per ottenere un po’ di freschezza. Ma il tuo impianto segue le nuove  regole sui documenti che certificano l’efficienza di caldaie e condizionatori?

Sono scattati, infatti, dei nuovi obblighi nel settore che prevedono un adeguamento dei relativi impianti entro il 15 ottobre 2014 verso un nuovo libretto di impianto ed un rapporto di efficienza energetica.

Scopriamoli insieme.

I nuovi obblighi per i condizionatori

In base al Decreto 10 febbraio 2014 del Ministero dello Sviluppo, sono state introdotte delle importanti novità sui modelli dei libretti d’impianto per la climatizzazione con due nuovi obblighi dal 1 giugno:

  1. munirsi di un [tippy title=”nuovo libretto di impianto”]sia nel caso di nuovi condizionatori e caldaia, sia nel caso di vecchi impianti[/tippy]
  2. compilazione del [tippy title=”rapporto di efficienza energetica”]nel caso di interventi di manutenzione straordinaria, per gli apparecchi di climatizzazione estiva con una potenza maggiore ai 12 KW[/tippy]

Obblighi che dovranno essere necessariamente rispettati [tippy title=”entro il 15 ottobre del 2014″]sulla base della nuova proroga pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 04.07.2014 (DM 20 giugno 2014)[/tippy].

Un singolo modello personalizzato sulle caratteristiche e componenti degli impianti

Dal Decreto 10 febbraio 2014, è obbligatorio per tutti gli impianti definiti “termici” ed è scollegato a [tippy title=”elementi specifici”]quali: potenza, tecnologia di funzionamento e servizio finale (climatizzazione estiva o invernale)[/tippy] dell’impianto.

E’ un singolo modello, personalizzato e costituito da tante schede sulla base delle caratteristiche e delle componenti del tuo impianto e che sostituisce tutti i precedenti modelli utilizzati in precedenza.

Oltre al già citato Libretto di Impianto, scatta inoltre un Rapporto di Efficienza per quei sistemi soggetti a [tippy title=”verifiche periodiche”]generalmente ogni quattro anni[/tippy]. In questo caso è lo stesso manutentore dell’impianto a doversi occupare della compilazione e trasmissione agli enti locali.

 

Contemporary wellness, di Lorenzo Galati Giordano, fonte Flickr
Contemporary wellness, di Lorenzo Galati Giordano, fonte Flickr

Adeguamenti nel paese agli standard Europei per abbattere i consumi

L’ introduzione di nuovi obblighi sui condizionatori, in precedenza privi di una vera e propria normativa, nasce principalmente dall’esigenza di adeguare il nostro paese agli standard europei che prevedono delle norme sulle ispezioni dei condizionatori, al fine di poter finalmente abbattere i notevoli consumi legati all’utilizzo dei suddetti impianti.

Per adeguarsi alle nuove normative basterà visitare il sito del Ministero dello Sviluppo Economico, dov’è presente un’apposita sezione dedicata che fornisce sia informazioni generiche sulla nuova normativa dei condizionatori e delle caldaia, sia la possibilità di scaricare i moduli da utilizzare per adeguarsi ai [tippy title=”nuovi obblighi”]in vigore dal 1 giugno 2014[/tippy].

Termine ultimo

Vi segnaliamo, inoltre, che un recente Decreto Ministeriale del 20 giugno 2014 ha prorogato la scadenza degli obblighi previsti sui relativi impianti, stabilendo il termine ultimo del 15 ottobre 2014.

Potrai quindi sempre far riferimento al sito del Ministero dello sviluppo economico, compilando i relativi allegati presenti sul sito:

  • [tippy title=”allegato I”]riguardante il nuovo libretto obbligatorio per gli impianti[/tippy]
  • [tippy title=”allegato II, III, IV e V”]per il relativo rapporto di efficienza energetica[/tippy]

Conclusioni

Dalle [tippy title=”nuove regole”]in vigore dal 1 giugno 2014, stabilite dal  Decreto 10 febbraio del Ministero dello Sviluppo Economico[/tippy] sulla tenuta dei condizionatori, si deve quindi:

  • richiedere un nuovo libretto di impianto sia per quelli vecchi che per quelli nuovi
  • far compilare un rapporto di efficienza energetica con una scadenza tassativa prorogata recentemente al 15 ottobre 2014.

Tali modelli, nonché le informazioni sulla nuova normativa, sono presenti in una apposita sezione realizzata sul portale del Ministero dello Sviluppo Economico, nella sezione energia ed efficienza energetica.

Foto di copertina: A summer in London, di Stefano Zamagni, fonte Flickr.

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

FacebookTwitterPinterestE-mail
Prestito vitalizio ipotecario: quali vantaggi per gli over 65?Leggi l'articolo
Fenomeni dal web: condivisione della casa per le vacanzeLeggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • December 30, 202091 views

    Online i dati delle compravendite immobiliari

      Il mercato immobiliare si fa più trasparente grazie a un nuovo servizio dell’Agenzia delle entrate, che mette online i dati delle compravendite immobiliari. Il portale  Consultazione online dei valori immobiliari, permette infatti di visionare i diversi atti di compravendita stipulati dal 2019. La privacy dei cittadini è tutelata al 100%: non è quindi possibile […]
    Carlotta SferrazzoCarlotta Sferrazzo
  • December 23, 2020107 views

    Disdetta del contratto di locazione commerciale

      La disdetta di un contratto di locazione commerciale, così come quella di un contratto di locazione abitativo, deve seguire precise regole e scadenze. Sia il locatore che il locatario, infatti, hanno il dovere di rispettare quanto descritto nella legge n. 392 del 1978, dedicata agli immobili non destinati ad scopi residenziali. Se hai intenzione […]
    Carlotta SferrazzoCarlotta Sferrazzo
  • December 16, 2020128 views

    Flessioni dei prezzi degli immobili nel secondo semestre

    Cosa accadrà ai prezzi degli immobili dopo il Coronavirus è sicuramente una delle domande che i proprietari di case e appartamenti si stanno ponendo più spesso in questo periodo.  Abbiamo raccolto alcuni dati per aiutarti ad avere un quadro chiaro della situazione attuale e sugli scenari immobiliari futuri, per quanto possibile in un anno del […]
    Miriam PeraniMiriam Perani