pixel per articolo 1493
Home | News | Prestazioni Energetiche della Casa: si realizzano certificati al buio
News

Prestazioni Energetiche della Casa: si realizzano certificati al buio

July 3, 2014|670 views
Serena ZampolliSerena Zampolli
immagine hero di "Prestazioni Energetiche della Casa: si realizzano certificati al buio"

Per tutti coloro che vogliono affittare o vendere casa devono essere in possesso dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE) che a partire da gennaio 2013 è obbligatorio.

Tale documento riassume le prestazioni energetiche di cui la casa è dotata ed è fornito da [tippy title=”tecnici specializzati”]quali ingegneri, geometri e architetti[/tippy] i quali riassumono e redigono i consumi della casa per quanto concerne il riscaldamento dell’acqua, il riscaldamento dell’ambiente,  l’installazione degli impianti termici, la dispersione del calore e quanta anidride carbonica emette nell’aria.

Che cos’è e a cosa serve l’APE

Il certificato di Prestazione Energetica ha un costo unico che ammonta a  circa 150€, ma succede spesso che i tecnici atti a fornire tale documentazione non visionino  l’immobile, producento un certificato [tippy title=”“buio””]ovvero un certificato senza una supervisione dello stato di fatto[/tippy].

Il certificato per le prestazioni energetiche della casa è utile in quanto chi è intenzionato ad acquistare o affittare una determinata casa si rende immediatamente conto delle [tippy title=”capacità termiche e dei costi di gestione”]infatti nel documento si potrà constatare l’effettiva classe di riferimento, che varia dalla A alla G, dove la A è la più virtuosa e G la meno ecologica[/tippy] che ha una casa.

Spesso però ci si imbatte in annunci su internet ove [tippy title=”professionisti”]Molti di loro offrono tali certificati per corrispondenza inviando un formulario via e-mail nel quale il proprietario di casa sarà tenuto a compilarlo e solo dopo pochi giorni l’Attestato di Prestazione Energetica verrà spedito via posta elettronica.[/tippy] offrono l’APE a prezzo conveniente e in tempi record ma, l’imbroglio è dietro l’angolo.

Aldo Olivo, dell’ordine degli architetti di Roma precisa che :“La legge non prevede espressamente che il tecnico debba visitare l’appartamento da certificare ma, è una questione di correttezza professionale. Il sopralluogo è indispensabile per redarre un certificato aderente al vero. Sarebbe altrimenti come se un medico decidesse di fare la diagnosi di un paziente al telefono. Ci fideremmo mai di quella diagnosi?”.

Passive house section, fonte common.wikimedia.org
Passive house section, fonte common.wikimedia.org

Conclusioni

Detto ciò  possiamo dedurre che la normativa italiana per quanto riguarda le certificazioni energetiche non sia completa, anzi,  sembrerebbe un pò vaga se non inutile.

Voi credereste a un certificato medico/sportivo eseguito on-line da un medico senza  che esso vi  faccia una visita e non sappia chi siate? certo che no.

Per risolvere tale problema, sarebbe quindi opportuno integrare la norma in vigore, prevedendo un sopralluogo obbligatorio dell’esperto in materia nel proprio appartamento.

Foto di copertina: Albert Einstein house, fonte common.wikimedia.org

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

FacebookTwitterPinterestE-mail
Fenomeni dal web: condivisione della casa per le vacanzeLeggi l'articolo
Credito e Mutui: primi segnali di ripresaLeggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • December 30, 202091 views

    Online i dati delle compravendite immobiliari

      Il mercato immobiliare si fa più trasparente grazie a un nuovo servizio dell’Agenzia delle entrate, che mette online i dati delle compravendite immobiliari. Il portale  Consultazione online dei valori immobiliari, permette infatti di visionare i diversi atti di compravendita stipulati dal 2019. La privacy dei cittadini è tutelata al 100%: non è quindi possibile […]
    Carlotta SferrazzoCarlotta Sferrazzo
  • December 23, 2020107 views

    Disdetta del contratto di locazione commerciale

      La disdetta di un contratto di locazione commerciale, così come quella di un contratto di locazione abitativo, deve seguire precise regole e scadenze. Sia il locatore che il locatario, infatti, hanno il dovere di rispettare quanto descritto nella legge n. 392 del 1978, dedicata agli immobili non destinati ad scopi residenziali. Se hai intenzione […]
    Carlotta SferrazzoCarlotta Sferrazzo
  • December 16, 2020128 views

    Flessioni dei prezzi degli immobili nel secondo semestre

    Cosa accadrà ai prezzi degli immobili dopo il Coronavirus è sicuramente una delle domande che i proprietari di case e appartamenti si stanno ponendo più spesso in questo periodo.  Abbiamo raccolto alcuni dati per aiutarti ad avere un quadro chiaro della situazione attuale e sugli scenari immobiliari futuri, per quanto possibile in un anno del […]
    Miriam PeraniMiriam Perani