Sfratto per Morosità

Come Bloccare uno Sfratto Esecutivo

bloccare-sfratto-esecutivo
17.8Kviews

Con questo articolo ci rivolgiamo agli inquilini che loro malgrado si sono ritrovati coinvolti in un procedimento di sfratto esecutivo. Il mancato pagamento del canone di locazione non sempre dipende dalla disonestà dell’inquilino. Con la crisi economica che avanza, spesso non si paga il canone perché:

  • si è perso il lavoro per i motivi più vari. Può essere stato a causa del fallimento della ditta, del  trasferimento dell’azienda, o per le donne anche di una semplice gravidanza
  • si è stati vittima di un incidente sul lavoro, o di una grave malattia, ed il datore di lavoro ci ha licenziati
  • si è anziani o invalidi, e la pensione resta sempre la stessa mentre gli affitti diventano sempre più cari

Ai proprietari di casa che ci leggono diciamo: sì, esistono anche tante persone disoneste, che entrano in casa tua con l’intenzione di smettere di pagare il canone. Ma i consigli su come bloccare lo sfratto esecutivo noi li diamo a chi si trova in situazione di difficoltà. Per gli altri, non ci sono consigli che tengano, perché il Giudice provvederà a buttarli fuori dal tuo appartamento.

Cosa Succede Quando Ricevi la Lettera della Proprietà?

Se non sei in grado di pagare il canone di locazione, riceverai una lettera della proprietà. La lettera intima il pagamento degli affitti che devi al proprietario. Se riesci a pagare i canoni di locazione che devi, non succede nulla. Se invece ignori la lettera, o non sei in grado di pagare il canone, sarai citato in giudizio e dovrai comparire davanti al giudice.

Per Bloccare uno Sfratto Esecutivo, Comparire Davanti al Giudice è Importante

Dopo aver ricevuto la lettera di intimazione, ti vedrai recapitare una raccomandata, contenuta in una busta di colore verde, che ti intima di comparire in tribunale. A questo punto tantissime persone si spaventano e non accettano la raccomandata. O non si presentano all’udienza. Se vuoi bloccare lo sfratto esecutivo, invece devi:

  • accettare la raccomandata, oppure andare a ritirarla, se non eri in casa al momento della consegna
  • presentarti all’udienza

Solo presentandoti all’udienza hai la possibilità di bloccare lo sfratto esecutivo per periodi di tempo anche abbastanza lunghi.

Vuoi scaricare la versione compilabile in pdf e doc?

SCARICA TUTTI I MODELLI DI SFRATTO DA COMPILARE




Bloccare Uno Sfratto Esecutivo: Cosa Fare e Dire Durante l’Udienza di Convalida

Quando ti presenti all’udienza di convalida, è importante dare una buona impressione al Giudice, quindi:

  • metti i tuoi abiti migliori
  • quando il Giudice ti inviterà ad esporre le tue ragioni, ma anche durante tutta l’udienza, evita di dare in escandescenze

Durante l’udienza dovrai dimostrare al Giudice di aver pagato il canone di locazione con regolarità, almeno in passato. Se hai un avvocato, il tuo avvocato sicuramente ti avrà detto di raccogliere tutti documenti che provano il pagamento dell’affitto. Se invece, come capita a molti, non hai i soldi per pagare un avvocato raccogli in ogni caso tutte le ricevute del pagamento dell’affitto.

Dopo aver dimostrato di aver sempre pagato il canone di locazione, dovrai spiegare al Giudice quali sono i problemi economici che hanno reso impossibile pagare l’affitto, e dirti disposto a pagare tutti gli affitti arretrati.

Se hai più di quaranta o cinquant’anni e non sei riuscito a trovare un nuovo lavoro poiché i datori di lavoro vogliono solo stagisti o apprendisti, fai presente questa circostanza. Se invece hai una leggera invalidità, e non riesci a trovare lavoro perché sei stato discriminato ingiustamente, fallo sapere al Giudice. Se la pensione non basta più a pagare il canone di locazione perché il proprietario ha aumentato l’affitto improvvisamente, dillo al Giudice.

A questo punto, potrai chiedere al Giudice di concederti il termine di grazia. Il giudice ti darà tre mesi di tempo per sanare la morosità. Poi, fisserà un’altra udienza. Ricorda che in casi particolari il termine di grazia potrebbe essere anche superiore ai 90 giorni. Ma di questo parleremo in un altro articolo.

Bloccare Uno Sfratto Esecutivo: la Seconda Udienza

Quando ha luogo la seconda udienza? Dipende. In teoria, la seconda udienza dovrebbe aver luogo a 90 giorni dalla prima. Ma in pratica tanti Giudici non riescono a fissare il termine della seconda udienza a 90 giorni precisi poiché sono oberati di lavoro.

Quindi con un po’ di fortuna è possibile che la seconda udienza abbia luogo anche dopo cinque o sei mesi, se non di più. Tu, nel frattempo, dovrai fare tutto il possibile per saldare tutti i canoni di locazione arretrati.

Se durante questo periodo di tempo riesci a pagare tutti i canoni arretrati, la situazione si risolve. Se invece non puoi dare tutti gli arretrati, devi pagarne almeno una parte. Si tratta di una cosa importante. Durante la seconda udienza, infatti, devi dimostrare al Giudice che malgrado le tue difficoltà economiche stai facendo il possibile per andare incontro al proprietario.

Se il Giudice si rende conto che hai iniziato a pagare gli arretrati, potrai richiedere una proroga del termine di rilascio dell’immobile. Il Giudice ti darà almeno altri 30 giorni di tempo per il rilascio dell’immobile.

Questo passaggio ed il passaggio precedente sono i più importanti per bloccare uno sfratto esecutivo. Se puoi permetterti di pagare un avvocato, lui ti spiegherà tutte queste cose ed anche altre. Se invece non hai i soldi per pagare un avvocato ricorda che l’unico modo per bloccare veramente uno sfratto è quello di iniziare a pagare almeno una parte dei canoni, e di continuare a pagarli.

Tante persone credono che basti dare uno o due canoni di locazione al proprietario. E tanti dopo aver dato questo contentino al proprietario usano i soldi che restano per andare allo stadio, per farsi un tatuaggio o  comprare una macchina nuova. Attenzione! Si tratta del modo migliore per non avere né il termine di grazia, né una proroga del termine di rilascio.

Bloccare Uno Sfratto Esecutivo: L’atto di Precetto

Cosa succede quando giunge la data del rilascio dell’immobile? In quel giorno non succede nulla: lo sfratto non viene ancora eseguito. Affinché lo sfratto esecutivo sia effettivamente eseguito con la forza, deve passare altro tempo.

Nel frattempo, tu riceverai un atto di precetto. Si tratta di una lettera dell’avvocato del proprietario di casa, in cui ti si ordina di liberare la casa entro dieci giorni. Ma cosa succede dopo questi dieci giorni? Per il momento, non succede ancora nulla.

Ma ti ricordiamo che se sei già arrivato a questo punto, bloccare lo sfratto esecutivo non è più possibile. L’unica cosa che potrai fare sarà cercare di rallentare l’esecuzione del provvedimento, ma sarai in ogni caso costretto a lasciare l’appartamento.

Per rallentare ulteriormente l’esecuzione del provvedimento di sfratto, tanti iniziano a giocare a nascondino con l’ufficiale giudiziario:

  • alcuni non si fanno trovare in casa
  • altri iniziano a litigare con l’Ufficiale Giudiziario. Infatti, se l’Ufficiale Giudiziario non è accompagnato da polizia o carabinieri, non ha l’autorità per eseguire lo sfratto. E se tu ti opponi fermamente, l’Ufficiale Giudiziario andrà via
  • altri ancora si sentono male (per finta o sul serio)

ma si tratta di sotterfugi destinati a fallire. Di norma dopo il primo passaggio l’Ufficiale Giudiziario se riceve un fermo rifiuto di lasciare l’appartamento andrà via. Ma tornerà una seconda volta. Se anche la seconda volta rifiuti di lasciare l’appartamento, l’Ufficiale Giudiziario non potrà farti nulla.

Ma la terza volta tornerà accompagnato dalla forza pubblica. E la polizia ed i carabinieri hanno l’autorità di tirarti fuori dall’appartamento, anche con le maniere forti se necessario. Quindi, per concludere questo articolo ti diciamo:

  • se hai smesso di pagare il canone di locazione perché ti trovi in un’oggettiva difficoltà economica, abbi fiducia nel Giudice, e spiegagli la tua situazione. Una possibilità di sanare la morosità ti sarà concessa
  • se invece stai cercando di “fregare” il proprietario, ricorda che questo è un gioco che dura poco, e  che il perdente alla fine sarai tu.

Vuoi scaricare la versione compilabile in pdf e doc?

SCARICA TUTTI I MODELLI DI SFRATTO DA COMPILARE




1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,67 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.