pixel per articolo 182034
Home | Contratto di Locazione | Gestione delle utenze: come cambiare intestatario in bolletta quando compri una nuova casa
Contratto di Locazione

Gestione delle utenze: come cambiare intestatario in bolletta quando compri una nuova casa

19 marzo|138 views
MIchele CereghiniMIchele Cereghini
immagine hero di "Gestione delle utenze: come cambiare intestatario in bolletta quando compri una nuova casa"

Gestione delle utenze: come cambiare intestatario in bolletta quando compri una nuova casa

Cambiare intestatario in bolletta quando si acquista una nuova casa è un’operazione indispensabile e che va fatta tempestivamente, per evitare problemi e ritardi.

L’operazione per farlo non è complicata ma bisogna prestare attenzione a diversi passaggi.

Quando bisogna cambiare intestatario in bolletta

Le due motivazioni principali che portano ad effettuare un cambio intestatario in bolletta sono:

  1. Il trasloco in una nuova casa, quindi quando si acquista un nuovo immobile o si stipula un nuovo contratto di affitto;
  2. Decesso del titolare del contratto luce e gas e passaggio ad un nuovo intestatario.

A seconda della situazione in cui ci si trova bisognerà operare in maniera differente.

Cambiare intestatario in bolletta: voltura o subentro?

Voltura e subentro sono due operazioni differenti che portano allo stesso risultato: il cambio dell’intestatario in bolletta. Ciò che cambia è lo stato del contatore luce e gas all’atto della richiesta.

  • Voltura: si richiede una voltura se il contratto è ancora valido e il contatore è ancora attivo
  • Subentro: si ha bisogno di richiedere un’operazione di subentro quando il contatore non è più attivo poiché è stato disattivato in passato.

Quindi, ad esempio, se si acquista una nuova casa e nell’immobile è già presente un contatore attivo perché ancora non è stata interrotta la fornitura, allora bisognerà optare per la prima opzione.

Invece se il precedente destinatario ha già chiesto la disattivazione delle utenze, bisognerà effettuare un subentro.

La ricerca dell’offerta migliore prima di cambiare intestatario in bolletta

Prima di effettuare una delle due operazioni dette, voltura o subentro, è bene scegliere il fornitore di energia che più si adatta alle tue esigenze.

Infatti questo non solo ti permetterà di godere di un buon risparmio in bolletta ma allo stesso tempo potrai ottimizzare al meglio i consumi della tua nuova abitazione anche optando per soluzioni green.

Per scoprire la migliore offerta luce e gas in Italia è possibile utilizzare validi strumenti di confronto online.

Come chiedere di cambiare intestatario in bolletta

Dopo aver scelto il fornitore che fa al caso tuo, ti basterà contattare il fornitore che ti darà tutte le informazioni necessarie per effettuare l’operazione di cui hai bisogno.

Per fare richiesta è bene avere sotto mano i documenti del nuovo intestatario, contratto d’acquisto dell’immobile, ultima lettura del contatore e domicilio del vecchio proprietario.

Dopo il 2020, caratterizzato dalla pandemia, sempre più persone si sono rese conto che l’abitazione nella quale si trovano non è adeguata o, comunque, sentono il desiderio di cambiare.

Per questo, come si legge nell’articolo del Corriere Economia disponibile qui, il mercato immobiliare è in costante fermento, nonostante la crisi che stiamo vivendo.

 

Gestione delle utenze: come cambiare intestatario in bolletta quando compri una nuova casa

Cambiare intestatario in bolletta quando si acquista una nuova casa è un’operazione indispensabile e che va fatta per tempo per evitare problemi e ritardi.

Tuttavia quando si acquista una nuova casa bisogna adempiere a tanti impegni burocratici come cambiare intestatario in bolletta.

L’operazione per farlo non è complicata ma bisogna prestare attenzione a diversi passaggi.

Quando bisogna cambiare intestatario in bolletta

Le due motivazioni principali che portano ad effettuare un cambio intestatario in bolletta sono:

  1. Il trasloco in una nuova casa, quindi quando si acquista un nuovo immobile o si stipula un nuovo contratto di affitto;
  2. Decesso del titolare del contratto luce e gas e passaggio ad un nuovo intestatario.

A seconda della situazione in cui ci si trova bisognerà operare in maniera differente.

Cambiare intestatario in bolletta: voltura o subentro?

Voltura e subentro sono due operazioni differenti che portano allo stesso risultato: il cambio dell’intestatario in bolletta. Ciò che cambia è lo stato del contatore luce e gas all’atto della richiesta.

  • Voltura: si richiede una voltura se il contratto è ancora valido e il contatore è ancora attivo
  • Subentro: si ha bisogno di richiedere un’operazione di subentro quando il contatore non è più attivo poiché è stato disattivato in passato.

Quindi, ad esempio, se si acquista una nuova casa e nell’immobile è già presente un contatore attivo perché ancora non è stata interrotta la fornitura, allora bisognerà optare per la prima opzione.

Invece se il precedente destinatario ha già chiesto la disattivazione delle utenze, bisognerà effettuare un subentro.

La ricerca dell’offerta migliore prima di cambiare intestatario in bolletta

Prima di effettuare una delle due operazioni dette, voltura o subentro, è bene scegliere il fornitore di energia che più si adatta alle tue esigenze.

Infatti questo non solo ti permetterà di godere di un buon risparmio in bolletta ma allo stesso tempo potrai ottimizzare al meglio i consumi della tua nuova abitazione anche optando per soluzioni green.

Per scoprire la migliore offerta luce e gas in Italia è possibile utilizzare validi strumenti di confronto online.

Come chiedere di cambiare intestatario in bolletta

Dopo aver scelto il fornitore che fa al caso tuo, ti basterà contattare il fornitore che ti darà tutte le informazioni necessarie per effettuare l’operazione di cui hai bisogno.

Per fare richiesta è bene avere sotto mano i documenti del nuovo intestatario, contratto d’acquisto dell’immobile, ultima lettura del contatore e domicilio del vecchio proprietario.

Dopo il 2020, caratterizzato dalla pandemia, sempre più persone si sono rese conto che l’abitazione nella quale si trovano non è adeguata o, comunque, sentono il desiderio di cambiare.

Per questo, come si legge nell’articolo del Corriere Economia disponibile qui, il mercato immobiliare è in costante fermento, nonostante la crisi che stiamo vivendo.

 

 

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

FacebookLinkedinTwitterPinterestE-mail
Disdetta Contratto di Affitto: Una Guida CompletaLeggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • 15 dicembre 202013095 views

    Disdetta Contratto di Affitto: Una Guida Completa

    Stipulare un contratto di affitto, significa definire per iscritto una serie di regole da rispettare per una corretta applicazione della locazione. Delle regole che servono a stabilire diritti e doveri di proprietari ed inquilini, modalità di pagamento del canone, tipologia di contratto e la relativa durata. Questi aspetti sono fondamentali per tutta la durata del […]
    Iolanda PiccirilloIolanda Piccirillo
  • 5 marzo 201913676 views

    Il Canone Concordato a Milano nel 2019: Tutte le Novità

    Qualche tempo fa ti abbiamo presentato la nostra guida definitiva sul canone concordato a Milano. Tutte le informazioni che trovavi nella guida erano riferite al 2018. Cosa è cambiato nel frattempo? Vediamolo insieme, con la versione aggiornata della guida al canone concordato a Milano 2019. I contratti a canone concordato sono stati creati nel 1998, […]
    Diana della SpinaDiana della Spina
  • 5 marzo 201916256 views

    Come Cambia il Canone Concordato a Roma nel 2019?

    Roma è una delle città dove il costo degli affitti è ormai alle stelle da anni, e non accetta a diminuire malgrado la crisi immobiliare. Per questo motivo, tanti appartamenti restano vuoti. Anziché abitare nella Capitale molte persone preferiscono cercare casa in periferia, malgrado i disagi che questa scelta può comportare. Per cercare di porre […]
    Diana della SpinaDiana della Spina