Home | Vendere casa | Come diventare agente immobiliare
pixel per articolo 183251Vendere casa

Come diventare agente immobiliare

25 gen5 min. di lettura
Miriam PeraniMiriam Perani

Ti parliamo spesso di immobili, normative, regole e trucchi del nostro settore. Oggi però vogliamo portarti ancora di più dentro alla nostra professione, spiegandoti come diventare agente immobiliare.

Tratteremo di questa professione, del percorso formativo da seguire, delle caratteristiche personali e dei requisiti che dovrai avere per diventare un agente immobiliare. 

Risponderemo anche al dubbio se sia davvero necessario avere il patentino per esercitare questa professione. 

Chi è l’agente immobiliare?

Prima di entrare nel vivo della spiegazione su come diventare agente immobiliare, iniziamo dal definire chi sia questa figura professionale e di che cosa si occupi nello specifico. 

Quello che probabilmente starai immaginando è corretto: l’agente immobiliare è colui che si occupa di presentare un immobile in vendita. Esatto, ma non solo. Tra i compiti dell’agente ci sono anche tutta un’altra serie di incarichi e competenze, che includono l’intermediazione tra acquirente e venditore, la valutazione degli immobili, la loro presentazione, ma anche competenze specifiche come quelle relative al coordinamento degli interventi di home staging, delle pratiche relative agli immobili all’asta, della verifica e del reperimento dei documenti.

Inoltre l’agente si occupa di tutte le fasi relative alla compravendita dell’immobile, inclusa quindi la stesura di accordi, contratti e preliminari, così come della gestione dei rapporti tra le diverse persone coinvolte.

Come puoi immaginare, si tratta quindi di una professione molto più complessa e articolata di quanto potrebbe apparire 

Ma come si fa quindi per diventare agente immobiliare?

Come diventare agente immobiliare: il percorso formativo

Il primo passo per diventare agente immobiliare consiste nel frequentare uno dei corsi specifici, che vengono organizzati da enti di formazione autorizzati, incluse in alcuni casi le camere di commercio competenti per il territorio di residenza. 

I corsi possono svolgersi sia in aula sia online e hanno una durata variabile che non supera però mai le duecento ore complessive.

Gli enti che si occupano di organizzare questi corsi variano a seconda di dove abiti; considera però che con una semplice ricerca in rete non ti sarà difficile trovarne uno nella tua città.

Gli argomenti dei corsi riguardano tutti gli aspetti di interesse per questa professione. Spaziano quindi dalle leggi alle normative, passando per le tecniche e i materiali di costruzione fino alle norme urbanistiche. Ti segnaliamo anche la necessità di conoscere gli aspetti legati all’ambito fiscale, dei mutui e dei finanziamenti, anch’essi presenti tra gli argomenti trattati in questo tipo di corsi.

Dopo aver frequentato il corso otterrai l’attestato di partecipazione. Il tuo percorso non finirà però a quel punto; l’attestato di partecipazione ti servirà per accedere agli esami per l’abilitazione.

L’esame di abilitazione

L’esame consiste in tre prove: due scritte ed una orale. Le date ed i luoghi degli esami sono stabiliti dalla camera di commercio locale. Dopo il superamento di tutte e tre le prove previste, potrai ottenere il cosiddetto patentino di agente immobiliare, ossia l’attestato d’agente d’affari in mediazione, che ti consentirà di svolgere legalmente questa professione.

Le materie di insegnamento, gli esami e la relativa procedura sono normati da quanto previsto nel DM. 300 del 21/02/1990.

Dopo l’abilitazione, potrai decidere se svolgere questa professione come dipendente o aprire un’agenzia tua o ancora, iniziare una collaborazione con altre agenzie o professionisti.

Tuttavia l’elenco di aspetti che dovresti considerare in merito a come diventare agente immobiliare non termina qui. 

Caratteristiche personali e requisiti

Nel paragrafo precedente ti abbiamo parlato della necessità di frequentare il corso specifico e superare tutti gli esami previsti.

Tuttavia per accede alla professione dovrai possedere alcuni requisiti e caratteristiche personali consigliate. Iniziamo dai requisiti obbligatori.

I requisiti per diventare agente immobiliare

In primo luogo potrai accedere all’esame di abilitazione solo se sei in possesso di un qualsiasi diploma di scuola superiore. Considera che sono validi anche i titoli rilasciati dagli istituti professionali riconosciuti e che non è necessario aver frequentato scuole inerenti a questa professione. 

Di conseguenza potrai conseguire il patentino di agente immobiliare anche dopo aver frequentato un corso di studio professionale di soli tre anni.

Un altro requisito che dovrai possedere per l’abilitazione alla professione di agente immobiliare riguarda la necessità di essere cittadino italiano (o europeo).

Dovrai inoltre godere dei diritti civili e non essere stato interdetto dall’esercizio delle professioni nell’amministrazione pubblica, nel commercio e nell’industria. Non dovrai inoltre essere stato condannato per reati che prevedano una pena superiore ai due anni.

Come diventare agente immobiliare: le caratteristiche personali

Oltre ai requisiti obbligatori per accedere all’esame di abilitazione che ti abbiamo descritto nel paragrafo precedente, è consigliato possedere alcune caratteristiche personali e competenze che, anche se non obbligatorie, saranno più che utili per lavorare in questo settore. 

In primo luogo dovrai possedere capacità di negoziazione e conoscenze di marketing, necessarie sia per la vendita vera e propria sia per tutte le fasi di intermediazione precedenti.

Inoltre per svolgere questa professione, dovrai avere ottime capacità relazionali e di risoluzione dei problemi, per saper accontentare le esigenze di tutti i clienti e risolvere ogni tipo di problema che potrebbe insorgere. 

Dovrai inoltre avere (o sviluppare) la capacità di gestire più pratiche e problemi contemporaneamente, dedicando il tempo necessario ad ogni aspetto della trattativa e della compravendita immobiliare. 

È proprio necessario essere abilitati? 

A questo punto ti starai chiedendo se superare gli esami di abilitazione sia davvero necessario o se ci siano strade diverse da percorrere. Come ti abbiamo spiegato nei paragrafi precedenti su come diventare agente immobiliare, l’abilitazione è obbligatoria.

Potrebbe esserti accaduto di incontrare chi affermi che il patentino obbligatorio per l’agente immobiliare possa essere evitato. Sappi che non è affatto così, come indicato dalla legge n.3 dell’11 gennaio 2018 (puoi leggere il testo a questa pagina) sono previste delle sanzioni per le persone che esercitino abusivamente questa professione. 

Sono previste multe con un importo minimo di 7.500, oltre alla reclusione da sei mesi fino a tre anni per i casi più gravi. Inoltre chi venisse scoperto ad esercitare la professione senza essere abilitato, potrà essere costretto a restituire le somme percepite come provvigione.

Una situazione decisamente spiacevole, che siamo sicuri vorrai evitare!

Stai pensando di vendere casa?
Scopri quanto vale realmente la tua casa con una valutazione online gratuita in pochi click
Valuta la tua casa

È possibile vendere un immobile di proprietà del condominio?Leggi l'articolo
Vendere casa con abuso edilizio, scopri se è possibile con la nostra guidaLeggi l'articolo
Stai pensando di vendere casa?
Scopri quanto vale realmente la tua casa con una valutazione online gratuita in pochi click
Valuta la tua casa
Scopri quanto vale realmente la tua casa con una valutazione online gratuita in pochi click