pixel per articolo 182393
Home | Case Bellissime | Vendere casa: se è bella si accorciano i tempi di vendita
Case Bellissime

Vendere casa: se è bella si accorciano i tempi di vendita

23 giugno|193 views
Miriam PeraniMiriam Perani
immagine hero di "Vendere casa: se è bella si accorciano i tempi di vendita"

Vendere casa è più semplice se l’immobile in questione è bello? La riposta è sì, ma non si tratta di una questione banale come potresti immaginare. Cosa intendiamo infatti per casa bella e quali sono i tempi di vendita medi? Se hai intenzione di vendere casa, come questo aspetto potrebbe aiutarti? Scopriamolo.

Quanto tempo dovrò aspettare per vendere casa?

Quanto tempo sia necessario aspettare per vendere casa è una delle domande che ci vengono rivolte più spesso da chi intende mettere la propria abitazione sul mercato. Oltre ad essere una domanda comune è più che legittima perché i tempi di vendita sono un fattore fondamentale.

Considera che in Italia in media sono necessari circa 110 giorni per vendere casa, secondo i dati riferiti al 2020 per i capoluoghi di provincia. Se pensi che nel 2012 servivano in media 184 giorni (cioè quasi sei mesi), il tempo di vendita si è ridotto di quasi il 40%, almeno considerando i dati medi.

Consultando altre fonti i tempi medi riferiti sono però di gran lunga superiori, soprattutto se si tengono in considerazione tutte le località italiane e non solo le città di maggiori dimensioni. Secondo alcune fonti servirebbero circa otto mesi per concludere la compravendita di una casa. Se però vuoi vendere casa, i dati da soli non sono sufficienti.

Casa bella o da ristrutturare?

Ma cosa rende più semplice vendere una casa bella? Probabilmente potresti pensare che per tutti noi sia più semplice acquistare una cosa bella rispetto ad una che non riteniamo tale. Il discorso quando si tratta di immobili è però di gran lunga più complesso. Considera ad esempio che sul mercato ci sono moltissime case che necessiterebbero di una ristrutturazione e che magari al momento non appaiono così appetibili.

Se aggiungiamo però che questi immobili spesso hanno un prezzo decisamente inferiore rispetto ad uno di più recente costruzione o comunque generalmente più bello, è facile concludere che il prezzo da solo non sia sufficiente per rendere una casa irresistibile per il mercato.

Fanno ovviamente eccezione coloro che preferiscono acquistare una casa al minor prezzo possibile per poter poi eseguire in autonomia i lavori di miglioramento o di rifacimento di ciò che non apprezzano. Nonostante questo, non tutti optano per questa scelta ed i motivi sono diversi.

In primo luogo considera che una casa da sistemare comporta tempi di lavoro piuttosto lunghi per poterla effettivamente abitare che potrebbero quindi non rispondere alle esigenze di chi magari cerca una prima casa.

In secondo luogo non tutte le persone sono disposte a effettuare una spesa comunque importante per l’immobile e dover poi aggiungere ulteriori costi per i lavori di ristrutturazione.

Infine, nonostante tutti noi spesso pensiamo di sapere davvero cosa ci piaccia più o meno, di fronte alla completa scelta di possibilità di personalizzazione o di rifacimento di un acquisto così importante come un immobile, potremmo trovarci in difficoltà non sapendo quali siano le scelte migliori da effettuare. Ed è qui che interviene quello che potremmo chiamare il “fattore casa bella” ossia quell’insieme di aspetti non sempre comprensibile razionalmente ma che ti fanno apprezzare un immobile.

Vendere casa con l’home staging

Secondo i dati riferiti dall’Associzione Home Staging Lovers, dopo l’intervento di home staging è possibile vendere casa in un periodo inferiore ai 50 giorni. Se consideri i dati di cui ti abbiamo parlato in precedenza, anche nella migliore delle ipotesi dei dati di vendita dei capoluoghi italiani capirai come la differenza sia tangibile e molto importante.

Cosa si intende per home staging?

Forse ti starai chiedendo che cosa sia l’home staging. Si tratta di un progetto di miglioramento dell’immobile in vendita che non consiste in interventi strutturali, ma in aggiustamenti spesso temporanei che possono riguardare ad esempio l’illuminazione, la disposizione dei mobili, i tessili o le decorazioni.

Un secondo elemento fondamentale dell’home staging è la fotografia dell’immobile che deve essere eseguita da professionisti proprio con l’intento di valorizzare al massimo tutte le caratteristiche della casa e di renderla quindi attrattiva per la clientela che si desidera coinvolgere.

Più bella per vendere più in fretta

L’home staging potrebbe essere visto come una sorta di travestimento per ingannare l’acquirente; non è però un puro trucco sull’immobile, ma si tratta invece di una serie di interventi professionali per valorizzare al meglio quello che c’è già.

Non è rado che il proprietario di un immobile possa avere gusti diversi rispetto a quelli di un potenziale acquirente o che semplicemente con il passare del tempo abbia trascurato alcuni aspetti dell’abitazione. Ecco quindi che un intervento di home staging è in grado, con una spesa anche contenuta, di rendere più appetibile e quindi più facilmente vendibile l’immobile.

Anche la tua casa è bella

Magari lei non lo sa e tu non te lo ricordi, ma anche la tua casa è bella o potrebbe diventarlo senza dover effettuare interventi troppo importanti. Se desideri vendere casa in tempi ridotti, l’intervento di un professionista potrebbe essere in grado di valorizzare aspetti che magari tu non avevi mai considerato o che semplicemente non sai possano essere interessanti per il mercato in questo preciso momento.

Anche le richieste in merito alle abitazioni infatti cambiano nel tempo, ma un proprietario di casa non è necessariamente tenuto a conoscerle nello specifico. Ecco perché, ancora una volta, ci sentiamo di consigliarti di rivolgerti ad un’agenzia specializzata, che sarà capace di valorizzare al meglio il tuo immobile e anche di presentarlo nella maniera più efficace per ridurre i tempi di vendita.

Vendere casa in fretta è possibile

Considera che nonostante i tempi che ti abbiamo comunicato in precedenza esistono moltissime eccezioni; un esempio? In Gromia il tempo medio di vendita è pari a 38 giorni cioè poco più di un mese. Si tratta però di tempi medi, con risultati da record per alcuni immobili specifici venduti in meno di una settimana. Mettici alla prova!

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

E-mailWhatsAppFacebookLinkedinTwitterPinterest
Elon Musk vende la sua casa per una più piccolaLeggi l'articolo
Aumenta la quotazione delle località di lagoLeggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • 26 luglio303 views

    Elon Musk vende la sua casa per una più piccola

    Sei interessato ad una villa nella baia di San Francisco, negli Stati Uniti? Se sì, ti interesserà sapere che Elon Musk vende casa sua. Vuoi saperne di più? Ecco tutti i dettagli. Elon Musk vende casa, di nuovo Di recente Elon Musk, famoso per aver fondato, tra le altre cose, il marchio automobilistico di auto […]
    Miriam PeraniMiriam Perani
  • 5 maggio254 views

    Aumenta la quotazione delle località di lago

    Il mercato immobiliare del 2020 è stato inevitabilmente segnato dal Coronavirus. La pandemia non ha però influito sulla quotazione delle località di lago. Gli italiani hanno sviluppato nel corso dell’ultimo anno la necessità di ampi spazi nel verde e le località di lago sono sicuramente una scelta allettante. Come abbiamo già visto nel nostro articolo […]
    Vanessa GuerrieroVanessa Guerriero
  • 21 aprile314 views

    Immobili rustici: aumenta la richiesta di case in campagna

    Sull’onda di un trend che si stava già manifestando prima della pandemia, la richiesta di immobili rustici ha subito un’ulteriore impennata con l’avvento del Coronavirus. Nelle persone si è sviluppato un bisogno di allargare i confini delle proprie abitazioni dopo le costrizioni dei vari lockdown. Allo stesso tempo, l’utilizzo sempre più estensivo di smart working […]
    Vanessa GuerrieroVanessa Guerriero