pixel per articolo 182794
Home | Ristrutturare Casa | Tutte le ultime novità sul Superbonus 110
Ristrutturare Casa

Tutte le ultime novità sul Superbonus 110

18 novembre|69 views
Vanessa GuerrieroVanessa Guerriero
immagine hero di "Tutte le ultime novità sul Superbonus 110"

Stai pensando di ristrutturare casa e fai fatica a restare aggiornato sulle ultime novità sul Superbonus 110?

Leggi la nostra guida aggiornata sul Superbonus 110, con tutte le informazioni relative agli interventi previsti dal bonus, tutte le modifiche apportate nel corso degli ultimi mesi, dal Decreto Semplificazioni alla versione definitiva delle Legge di Bilancio 2022 dell’11 novembre 2021.

1. Superbonus 110: cos’è e come funziona

Introdotto nel Maggio del 2020 con il Decreto Rilancio, il Superbonus 110 consiste in una detrazione fiscale del 110% sugli interventi di ristrutturazione degli immobili che puntino alla loro riqualificazione energetica e alla riduzione del rischio sismico.

Tramite lo strumento della detrazione fiscale, è quindi possibile ottenere il rimborso delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione degli immobili per un valore del 110% nel corso di 10 anni.

Nel caso di mancata disponibilità di capitali, è anche prevista la possibilità di utilizzare 2 strumenti alternativi: la cessione del credito e lo sconto in fattura. Questi strumenti consentono di effettuare i lavori senza esborso di denaro.

 

2. Come ottenere il Superbnous 110

La legge di Bilancio 2022 conferma quanto previsto dal decreto Semplificazioni del luglio 2021 per quanto riguarda la semplificazione delle modalità di accesso al Superbonus 110.
La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) viene così sostituita dalla CILA o CILAS (Cila Superbonus) ovvero la Comunicazione di Inizio Lavori.

Si tratta di un documento decisamente più semplice, in cui è richiesta la sola descrizione dell’intervento e che permette anche di effettuare facilmente variazioni in corso d’opera. In quest’ultimo caso, basterà solamente darne comunicazione a fine lavoro integrando la stessa CILA.

Ad ulteriore semplificazione della fruizione del bonus, non c’è più l’obbligo della dichiarazione di conformità urbanistica sia in caso di Superbonus 110% sia in caso di Sismabonus per opere di intervento strutturale, come ad esempio il rifacimento del tetto o del solaio o delle scale.

 

3. Ultime novità sul Superbonus 110

Come anticipato, il Consiglio dei Ministri del 28 Ottobre 2021 ha approvato il testo in bozza del disegno di Legge di Bilancio, comportando importanti novità relative al Superbonus 110. Delle modifiche che prorogano nel tempo il bonus, ne semplificano le modalità di richiesta ma che nel tempo ne andranno a depotenziare il valore.

Vediamo insieme quali sono queste ultime novità sul Superbonus 110, tenendo presente che il testo dovrà comunque passare in Parlamento e potrebbe subire ulteriori modifiche.

 

PROROGA SUPERBONUS 110

La proroga del Superbonus 110% sarà garantita fino al 2023 per condomini e case IACP a patto che entro il 30 giugno sia effettuato almeno il 60 per cento dell’intervento, altrimenti la scadenza è il 30 giugno 2023.

In tutti gli altri casi, la scadenza sarà il 31 dicembre 2022:

VILLETTE E ABITAZIONI UNIFAMILIARI

Chi al 30 settembre 2021 ha presentato la CILAS o ha richiesto il titolo abilitativo per la demolizione e ricostruzione, potrà usufruire del Superbonus 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022.

Chi invece ha presentato le pratiche dopo il 30 settembre 2021, potrà fruire del Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2022, ma solo se realizza interventi su una abitazione principale e ha un Isee fino a 25mila euro. Se non viene rispettato il limite dell’ISEE, la scadenza si anticipa al 30 giugno 2022.

Superbonus 110 villette unifamiliari

INTERVENTI SULLE PARTI IN COMUNE DEI CONDOMINI

Per i condomini è previsto un unico termine di scadenza senza possibilità di prolungamenti.

Superbonus 110 condomini

EDIFICI FINO A 4 UNITÀ IMMOBILIARI

Scadenza al 31 dicembre 2022 anche per gli interventi eseguiti da persone fisiche su edifici composti da 2 a 4 unità immobiliari, anche se posseduti in esclusiva o in comproprietà. La proroga al 31 dicembre 2022 è vincolata al raggiungimento del 60% dei lavori entro il 30 giugno dello stesso anno, altrimenti il Superbonus avrà durata solo fino al 30 giugno 2022.

Superbonus 110 interventi edifici fino a 4 unità

Si prevede inoltre che dal 2024 il Superbonus scenderà al 70 per cento e poi scenderà ulteriormente al 65 per cento fino al 31 dicembre 2025.
L’idea del Governo è di prevedere una graduale riduzione del superbonus del 110 per cento, prima della sua abolizione.

 

SCONTO IN FATTURA E CESSIONE DEL CREDITO

Alla proroga del Superbonus si affianca inoltre quella prevista per cessione del credito e sconto in fattura.

La versione definitiva della legge di bilancio 2022, uscita l’11 novembre 2021 dal Consiglio dei Ministri, ha prorogato cessione del credito e sconto in fattura non solo per il Superbonus (come previsto dalla bozza della legge) ma anche per gli altri bonus fino al 31 dicembre 2024.

Con l’approvazione del Decreto Anti Frodi, si prevede ora che per utilizzare queste due opzioni, il beneficiario dell’agevolazione invii un’apposita comunicazione telematica all’Agenzia delle entrate dell’avvenuta cessione del credito e che il cessionario confermi l’accettazione del credito stesso su un’apposita piattaforma resa disponibile dall’Agenzia delle entrate.

 

NUOVI BENEFICIARI

Una tra le novità sul Superbonus 110 più interessanti e l’ampliamento dei beneficiari. Inizialmente, il Superbonus si applicava solo agli interventi effettuati da:

  • condomini;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento o proprietari di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate;
  • Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri enti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” su immobili, di loro proprietà ovvero
  • gestiti per conto dei Comuni, adibiti a edilizia residenziale pubblica;
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
  • ONLUS, associazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi

Con le ultime disposizioni del governo, tra i beneficiari del Superbonus 110 sono inclusi adesso anche professionisti e imprese:

  • alberghi
  • agriturismi
  • ristoranti
  • impianti sportivi
  • scuole paritarie
  • strutture religiose

Con il vincolo del volontariato e del lavoro a titolo assistenziale, le tipologie di immobili che possono usufruire del Superbonus si ampliano anche alle categorie B1, B2 e D4 ovvero:

  • case di cura
  • convitti
  • seminari e conventi
  • orfanotrofi
  • ospedali

 

IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI

Il Decreto Semplificazioni del Luglio 2021, oltre ad aver facilitato la modalità di richiesta del Bonus, ha previsto anche una serie di ulteriori semplificazioni burocratiche.
Se fossi rimasto indietro, ecco un riassunto delle principali novità sul Superbonus 110 più interessanti portate dal Decreto Semplificazioni:

Dimensionamento del cappotto termico e del cordolo sismico

Grazie a una deroga alle distanze minime nelle costruzioni è stato previsto che cappotto termico e cordolo sismico non vengano più calcolati nella misura delle distanze con edifici di altra proprietà, cioè non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza dell’immobile

Abusi pregressi

Gli abusi pregressi non costituiranno più un ostacolo all’intervento complessivo, ma rimarranno comunque sanzionabili

Tetti fotovoltaici

Ampliata la possibilità di installare tetti fotovoltaici anche in centro città. Nello specifico, i pannelli potranno essere disposti nelle “zone A” dei Comuni purché siano pannelli integrati e non riflettenti, che non snaturino il paesaggio

Residenza nel Comune dell’immobile

Al fine di godere del beneficio previsto per l’acquisto prima casa (Imposta di registro al 2%, Iva 4%), viene prorogato a 30 mesi, e non più 18, il limite per stabilire la propria residenza nel Comune dell’immobile acquistato sottoposto a interventi di efficienza energetica rientranti nel Superbonus

Decadenza del beneficio del Superbonus 110%

In caso di violazioni della disciplina, se si tratta di errori formali che non causano pregiudizio all’esercizio delle azioni di controllo non è prevista la decadenza delle agevolazioni fiscali limitatamente alla irregolarità od omissione riscontrata.
Inoltre, nel caso in cui controlli successivi dovessero riscontrare violazioni rilevanti ai fini dell’erogazione degli incentivi, la decadenza del beneficio si applica limitatamente al singolo intervento oggetto di irregolarità/omissione

 

4. Ultime novità sugli altri bonus relativi alla casa

BONUS FACCIATE

Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2022 da parte del Consiglio dei Ministri, il Bonus Facciate viene confermato ma con una detrazione ridotta al 60%.
La detrazione finora al 90% con ammortamento in 10 anni è stata ridimensionata al 60 solo per il 2022 e senza più possibilità di cessione del credito.

BONUS RISTRUTTURAZIONE, SISMABONUS, ECOBONUS, BONUS MOBILI, BONUS VERDE, BONUS CASA

Tutti questi bonus restano in vigore fino al 2024: bonus ristrutturazione, Ecobonus “standard” e bonus mobili sono stati confermati fino al 2024 con limite di spesa ridotto a 5000 euro. Confermati fino al 2024 anche il Sismabonus, il bonus casa e il Bonus Verde senza sostanziali modifiche.

Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più

E-mailWhatsAppFacebookLinkedinTwitterPinterest
Quanto vale una casa riqualificata?Leggi l'articolo
TrustPilot LogoEccellente 9,6 su 10
Stai pensando di vendere o affittare?
Affidati ai migliori professionisti sul mercato e valorizza la tua casa
Scopri di più
Potrebbero anche interessarti
  • 26 maggio469 views

    Quanto vale una casa riqualificata?

    Nel testo che segue tratteremo un argomento di strettissima attualità: ossia come una casa riqualificata possa modificare il proprio valore.  Dopo aver parlato del perché riqualificare un immobile e di come si possa approfittare degli incentivi, tratteremo nel dettaglio l’impatto della riqualificazione sul valore immobiliare.  Concluderemo con alcuni consigli in merito.  Perché riqualificare casa È […]
    Miriam PeraniMiriam Perani
  • 24 dicembre 20191539 views

    Come Sostituire la Corda della Tapparella

    Pian piano, anno dopo anno, giorno dopo giorno, il cintino della tapparella si logora. Fin quando un bel giorno si spezza, e tu ti ritrovi con la tapparella completamente srotolata, e la stanza al buio. Quando il cintino della tapparella si spezza molti vanno in panico, e si precipitano a contattare un operaio. Ma ecco […]
    Diana della SpinaDiana della Spina
  • 20 dicembre 20191309 views

    La Mini-Guida di Gromia alla Sostituzione delle Tapparelle

    Un bel mattino ti sei svegliato e, come ogni giorno, hai fatto per tirare su la tapparella. Ma sul più bello la tapparella si è spezzata in due parti. Male, molto male. Vuol dire che il PVC della tapparella era diventato troppo rigido, fin quando l’avvolgibile non ha più tenuto alla trazione, e si è […]
    Diana della SpinaDiana della Spina