comprare casa

Le 10 Domande da Fare Assolutamente Quando si Compra Casa

275views

È arrivato il fatidico momento. Quando cioè si mettono da parte le indecisione e si decide di voler comprare casa. Già prendere una decisione così importante non è semplice, lo sappiamo. Vogliamo però dirvi che è solo l’inizio e ce ne saranno molte altre da valutare e da prendere.

Acquistare casa al giorno d’oggi non è facile, tanto più di fronte all’inflazione e all’instabilità del prezzo degli immobili. Inoltre da non dimenticare sono le ulteriori spese e i costi di gestione della casa, dalla manutenzione, all’ascensore.

Quello che è certo, però, è che gli investimenti immobiliari sono tra i più vantaggiosi, tanto più se si decide di comprare casa a Milano o in città in crescita, turistiche e al passo coi tempi. Non si deve dimenticare infatti che la casa mantiene nel tempo sempre un certo valore.

Ovviamente il valore futuro dell’investimento è proporzionale all’attenzione che si dedica alla casa prima di acquistarla. Prima di comprare casa sono molte le valutazioni da fare.

comprare-casa-passo-dopo-passo-1-quartiere

Si deve tener conto sia della località, che del quartiere, oltre che delle possibilità lavorative, economiche e culturali offerte dal luogo di proprio interesse. Si devono valutare attentamente una serie di  fattori, come ad esempio se comprare casa all’asta tramite agenzia o meno. Altrettanto necessaria è la decisione di comprare casa per sé o per affittarla, magari trasformandola in un b&b o in una casa vacanze.

Cosa chiedere prima di comprare casa

Tenendo conto dei fattori di cui vi abbiamo appena parlato, si arriverà al momento della scelta della casa. Perché comprare questa casa e non un’altra? Vale davvero la pena? A quali problemi o rischi potrei andare incontro decidendo di acquistarla?

La fase della compravendita è un momento molto delicato, soprattutto se è la prima volta. È una fase durante la quale dovrete prestare attenzione ad ogni più piccolo particolare dell’immobile. Ecco quindi le 10 domande da fare quando si compra casa. Solo queste vi permetteranno di compiere un vero affare ed evitare ogni rischio e problema futuro.

#1 Il proprietario è affidabile?

Tra le prime domande da fare quando si compra casa c’è quella di assicurarsi dell’effettiva affidabilità del proprietario. Se si vuole acquistare un immobile da un privato occorre assicurarsi che solo il venditore sia il reale titolare della casa. Ciò vuol dire che non ci sono ipoteche, mutui o ulteriori situazioni burocratiche che richiederebbero altro tempo e denaro.

È necessario assicurarsi inoltre dello stato coniugale del proprietario. In caso di matrimonio con comunione dei beni anche l’altro coniuge deve essere consenziente alla vendita della casa. Infine se il proprietario non è un privato ma è un’impresa, toccherà accertarsi che non si trovi in stato di fallimento.

#2 I documenti urbanistici sono tutti in regola?

Non bisogna affatto dare per scontato questa domanda ed è assolutamente una cosa da chiedere prima di comprare casa. Attraverso una visura catastale, ossia un documento che attesta l’ubicazione e le informazioni identificative di un immobile, potrete verificare se la casa è in regola. Si verificherà quindi l’esistenza del permesso di costruzione e se la planimetria catastale rispecchia quella reale dell’immobile.

#3 Si tratta di una donazione?

In questo caso ci si deve accertare che l’ultimo atto di provenienza dell’immobile non sia una donazione e che non ci siano state donazioni nei 20 anni precedenti. In caso contrario, anche quando si compra casa o dopo averlo fatto, chiunque escluso dall’atto potrebbe reclamarne i diritti ed entrarne in possesso.

Fortunatamente i passaggi di proprietà degli immobili sono atti pubblici, così come i pignoramenti o le ipoteche. Per questo si può venirne a conoscenza anche senza l’autorizzazione del proprietario.

#4 Qual è la classe energetica?

I proprietari sono obbligati dall’ape (attestato di prestazione energetica) a fornire la documentazione che attesti la reale classe energetica dell’immobile. Inoltre per gli impianti realizzati dopo il 2008 dovrà essere fornita anche una certificazione di conformità.

#5 Qual è la superficie utile?

Per chi non è del settore, sentire parlare di superficie utile o abitabile e superficie commerciale non ha alcun significato. In realtà la superficie commerciale è sempre superiore rispetto a quella utile che potrete letteralmente calpestare. Su quella commerciale, infatti, può incidere la presenza di verande, sottotetti non abitabili o muri perimetrali in comunione.

#6 Quali sono le condizioni dello stabile?

Tra le imprescindibili domande da fare quando si compra casa è opportuno assicurarsi delle condizioni dello stabile. Nessuno vuole comprare casa, o un appartamento, in uno stabile in cattive condizioni e che necessita interventi di manutenzione straordinaria. Per questo una cosa da chiedere prima di comprare casa è se sono in programma delle opere di manutenzione. Oltre a ciò è utile conoscere le spese già disposte che spettano per la legge a chi vende l’immobile.

#7 Qual è lo stato dei pagamenti?

Comprare casa non vuol dire non essere coinvolto nello stato delle spese di condominio, anzi. Se vi sono infatti dei debiti in sospeso, l’acquirente può vedersi accreditate le spese dei due anni precedenti. Per evitare questo problema basta chiedere all’amministratore la certificazione sullo stato dei pagamenti.

L’amministratore è obbligato a fornirvelo solo se avete firmato sia il compromesso che il rogito. In caso contrario sarà una cosa da chiedere al venditore, che dovrà recarsi personalmente dall’amministratore e farselo consegnare.

#8 A quanto ammonta la caparra?

Quando si compra casa è opportuno pensare anche ad altre spese correlate all’acquisto, prima tra tutte la caparra. Non avendo un prezzo fisso, la caparra può variare dal 10 al 15% del prezzo pattuito. Dovrà essere versata inoltre solamente quando si firmerà il contratto preliminare d’acquisto.

#9 E la rata del mutuo?

Tra i diversi fattori da pianificare c’è anche la possibilità di chiedere un mutuo. Attualmente la banca può concedere una somma non superiore al 70-80% del valore complessivo della casa. La restante parte dovrà essere consegnata in contanti. Mediamente per una famiglia una rata del mutuo non dovrebbe superare il 30% del reddito mensile totale.

#10 Quali sono i servizi in zona?

Ultima ma non ultima tra le domande da fare quando si compra casa è accertarsi dei servizi offerti dalla zona di interesse. Se si possiede una macchina ci si dovrà assicurare che ci siano parcheggi o garage nelle vicinanze. In caso contrario sarà opportuno che sia una zona ben collegata con i mezzi pubblici.

Allo stesso modo, soprattutto si ha una famiglia, è utile anche accertarsi delle condizioni del quartiere, se ci sono scuole nelle vicinanze o aree verdi. Non da trascurare la presenza di negozi, come farmacie e di supermercati.

Cosa chiedere all’amministratore

Abbiamo visto finora le domande da porre prima di comprare casa al proprietario ed eventualmente, in caso di mutuo, alla banca. Al fine però di evitare brutte sorprese in caso di un appartamento, ci sono alcune informazioni che è necessario chiedere direttamente all’amministratore.

Innanzitutto è necessario prendere visione di una copia del regolamento del condominio e le tabelle millesimali che riportano le ultime spese affrontate. Tramite questi documenti potrete accertarvi, come si è visto, se sono previsti lavori di manutenzione o ristrutturazione o se ci sono spese arretrate. Ma non solo.

Dare un’occhiata da vicino alle spese affrontate dal condominio aiuta a prevedere le spese future in caso di acquisto di una casa proprio in quel palazzo. A questo proposito una cosa da chiedere all’amministratore è se esiste un fondo cassa per le spese impreviste.

Non meno importanti sono i divieti specifici del palazzo, come ad esempio installare condizionatori visibili all’esterno  o possedere animali domestici. Queste limitazioni potrebbero influire sull’acquisto di un immobile ed è necessario prenderne visione prima di comprare casa.

L’amministratore è tenuto anche a dare informazioni riguardo la presenza o meno del gas metano  e della rete fognaria. Si può chiedere infine se ci sono certificati di inagibilità di alcune parti del condominio dove si trova la casa che si vuole comprare.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.